il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Rette congelate e ciclabile in viale Trento Trieste: via libera della giunta

Ufficialità sui due provvedimenti annunciati nei giorni scorsi

Un incontro della giunta comunale

CREMONA - Rette delle scuola dell’infanzia congelate e via libera alla pista ciclabile di viale Trento e Trieste. La giunta comunale di giovedì mattina ha ufficializzato i due provvedimenti annunciati nel giorni scorsi.

Il congelamento delle tariffe della scuola dell’infanzia arriva dopo settimane di braccio di ferro tra amministrazione comunale e genitori. Anche il sindaco Oreste Perri si era impegnato in prima persona per trovare fondi alternativi a finanziare il servizio. Nei prossimi giorni i genitori dei bambini iscritti alle scuola per l’infanzia comunali saranno formalmente informati con una lettera della decisione assuntaNella Delibera sono state adottate le seguenti tariffe per i vari servizi all’infanzia:

  • tariffa giornaliera del servizio di ristorazione € 5,00
  • tariffa giornaliera del servizio di ristorazione per gli utenti non residenti € 5,50
  • tariffa di anticipo a titolo della conferma del posto: € 50,00
  • tariffa giornaliera del servizio di ristorazione per fratelli frequentanti lo stesso ordine di scuola con riduzione del 30% : € 3,50
  • tariffa giornaliera del servizio di ristorazione per famiglie numerose con tre o più figli minori con riduzione del 10%: € 4,50 
  • con entrambe le riduzioni: € 3,15 
  • tariffa “tempo anticipato” € 15,00 (su cui vengono applicate le stesse agevolazioni della “tariffa pasto”)

 

La pista ciclabile su viale Trento e Trieste cambia, in parte, il volto ad una delle arterie più trafficate di Cremona. Un’opera che migliora la sicurezza per i ciclisti e si innesta in un’ottica di mobilità sostenibile. La direzione della nuova ciclabile è da porta Milano a porta Venezia, come il senso di marcia delle vetture. La pista costituirà un prolungamento di quella già esistente nel viale tra le aree d’intersezione con corso Garibaldi e via Palestro. Lo scopo è quello di dare una maggior percezione dei cicli che attualmente transitano sulla porzione di carreggiata dove verrà istituita la pista. Ad ogni incrocio verranno realizzati appositi attraversamenti ciclabili secondo quanto previsto dalla normativa in vigore e talvolta anche le cosiddette case avanzate alle intersezioni semaforizzate, per garantire maggior sicurezza. “Si tratta di un piccolo ma significativo intervento – dichiara l’assessore alle Politiche Ambientali e Polizia Municipale Francesco Bordi – che rientra nel pacchetto di misure pensate per mettere in sicurezza la viabilità dei sensi unici contrapposti di viale Trento e Trieste e via Dante. Sono certo che sia i ciclisti che gli automobilisti sapranno apprezzare questo miglioramento della viabilità, che segnala in modo chiaro gli spazi destinati ad ognuno, portato avanti nell’ottica del miglioramento della sicurezza stradale. La polizia locale ha dichiarato questo dispositivo compatibile con il codice della strada, pertanto siamo sereni rispetto questa misura che va incontro alle esigenze della mobilità dolce, di chi ama muoversi in città in bicicletta, ma che, giustamente, reclama spazi protetti, in cui poter viaggiare in sicurezza, in particolar modo con i bambini, tenuto conto che sul viale c’è anche l’uscita di una scuola media. La realizzazione della nuova corsia ciclabile è sicuramente un ulteriore incentivo a recarsi a scuola in autonomia con la propria bicicletta”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

18 Luglio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000