il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


LA CURIOSITA': MULTATO UN CICLISTA PASSATO COL ROSSO

Movida e vandalismi,
polizia locale in campo

Movida e vandalismi,
polizia locale in campo
‘Stretta’ contro i vandali e movida sorvegliata speciale, senza trascurare il monitoraggio dei parchi per contrastare spaccio e frequentazioni poco raccomandabili: è il nuovo, doppio fronte di controllo della polizia locale. Obiettivo: da una parte tutelare il patrimonio pubblico e, dall’altra, garantire la quiete di chi abita a ridosso dei locali. Una trentina le persone fermate e identificate, diversi stranieri, alcuni pregiudicati. La novità è rappresentata dalpresidio (praticamente) fisso allestito in piazza Marconi. 
[FIRMA]<MC>‘Stretta’ contro i vandali e movida sorvegliata speciale, quella tradizionale del centro quanto quella che d’estate anima le periferie: senza trascurare il monitoraggio dei parchi per contrastare spaccio e frequentazioni poco raccomandabili, comunque garantito con passaggi ripetuti in piazza Roma, al Sartori, al Vecchio Passeggio e alle Colonie Padane, è il nuovo, doppio fronte di controllo della polizia locale. Obiettivo: da una parte tutelare il patrimonio pubblico e, dall’altra, garantire la quiete di chi abita a ridosso dei locali. Altra notte di mobilitazione, quella tra venerdì e ieri, per i vigili. Di ‘ronda’, dalle 22 alle tre del mattino, il comandante Fabio Sebastiano Germanà Ballarino, due ufficiali e tre agenti con al fianco le guardie ecologiche volontarie. Una trentina le persone fermate e identificate, diversi stranieri, alcuni pregiudicati. Ma la novità è rappresentata dalla sorta di presidio fisso allestito in piazza Marconi, dove gli inquirenti si sono posizionati ad intervalli regolari allo scopo di preservare il rinnovato arredo dello slargo che porta al Museo del Violino e che più volte è finito nel mirino degli incivili. Con l’ausilio delle telecamere appena installate, sarà tolleranza zero verso chi rompe e imbratta. Identico rigore anche per il popolo dei nottambuli: in particolare, è stato verificato il rispetto degli orari per la diffusione della musica nei pub del cuore cittadino e dei quartieri Cambonino e Zaist. Guardia alta, ogni week-end, fino a settembre.
Nella notte dei controlli, l'attività della della polizia locale ha avuto anche un risvolto del tutto particolare, fra l’altro: i vigili hanno multato un ragazzino, minorenne, sorpreso a violare il rosso di un semaforo mentre era in sella alla sua bicicletta. Sanzione pesante: 162 euro. Notificata al padre del cremonese, visto che si tratta di un minore.
«Non abbiamo proprio potuto chiudere un occhio — ha spiegato ieri il comandante della municipale Fabio Sebastiano Germanà Ballarino, riferendosi all’insolita peculiarità di una contravvenzione elevata ad un ciclista — perché quel giovane, con il suo comportamento, ha non solo violato l’articolo 146 del codice ma ha, soprattutto, rischiato grosso». Vana ogni giustificazione da parte del giovane.

Mauro Cabrini

13 Luglio 2013

Commenti all'articolo

  • danio

    2013/07/14 - 21:09

    mi piacerebbe rivolgermi direttamente al comandante Ballarino!. ..ben vengano i richiami dei vigili...in questo periodo dove siamo letteralmente sottoposti ad azioni criminali da parte di stranieri l'azione dei vigili urbani risulta estremamente preziosa!..ma c'è un ma...la multa...che mi sembra solo ed esclusivamente mirata a fare cassa! non è cosi che si fa prevenzione. non sarà mica per raggiungere la soglia per ottenere i riconoscimenti comunali? il dubbio sorge spontaneo visto che sarebbe bastato ammonire severamente il minorenne avvertendo i genitori! ...162 sono il 10 % di uno stipendio e i suoi uomini caro comandante..di stipendio "diverso" ...non possono giocare con la fame di una famiglia!!

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000