il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


S. Luca, elemosina con minacce
Arrivano i carabinieri

Aggressioni verbali e strattoni da parte dei questuanti: fedeli impauriti, spesso vengono prese di mira persone anziane

S. Luca, elemosina con minacce
Arrivano i carabinieri

La chiesa di San Luca a Cremona

CREMONA - Minacce e strattoni da parte per chiedere l'elemosina. E' accaduto a San Luca domenica (ma il problema riguarda anche altre chiese) dove sono arivati i carabinieri.

A raccontare l'accaduto è una volontaria che  presta servizio in un’associazione che ha sede nel complesso di San Luca. La donna è arrivata ed è stata minacciata dalla ‘madre’ (di origine albanese) che staziona in piazza sempre sulla porta laterale della chiesa. Spiega la signora R.:« Mi urla in faccia che gli rovino la vita, che mi fa tagliare la gola, che non immagino quello che mi succederà». La volontaria chiama i carabinieri che arrivano dopo una decina di minuti, rasserenano l’ambiente, ma precisano che serve una denuncia per procedere. E qui sta il problema: nessuno vuole fare la denuncia, nemmeno i Padri Barnabiti che sono i padroni di casa. Non basta: alla messa delle otto partecipano diverse nonne che sono state strattonate dal marito della donna che pretende l’euro e così non vanno più in chiesa. La volontaria, che si è informata bene, sostiene che la signora in questione vive, con la numerosa famiglia, in una casa del Comune e tutti, marito compreso, vanno in giro con la Mercedes.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

08 Luglio 2013

Commenti all'articolo

  • Franco

    2013/07/09 - 12:12

    E magari prendono pure il sussidio mensile! Mandiamoli a casa a calci nel sedere!!!

    Rispondi

  • 2013/07/09 - 11:11

    Sono sempre più schifato e disgustato .Episodi come questi e molti altri ve ne sono a decine e tutti tacciono in nome dell'accoglienza e della solidarietà.Adesso poi abbiamo un bravo ministro (la signora di colore,per me è e resta tale:scandinava non è) che non è italiana,non parla bene nemmeno la nostra lingua,rivendica la poligamia in cui è cresciuta ed è la paladina SOLO di gente del genere,rom che delinquono e altri casi da patrie galere.Io sto dalla parte delle signore minacciate,strattonate e insultate,ma tanto arriverà qualche benpensante dicendo che questi sono poverini (ma girano come spesso accade in Mercedes,Audi,BMW,tanto a loro il redditometro non lo fanno e spillano pure soldi ai Comuni e al SSN).Preciso di non essere un estremista di destra perchè oramai se non sposi la causa extracomunitaria sei tacciato di xenofobia.....ma andate al diavolo!!!Che paese state riducendo con questo lassismo,finto perbenismo e ipocrisia?

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000