il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


PIERLUIGI BERSANI OSPITE ALLA FESTA DEL PD

"La stabilità del Paese in mano al Pdl"

Futuro del partito, sentenza-Berlusconi, Imu, riforma della Province: il piacentino a tutto campo

"La stabilità del Paese in mano al Pdl"
"Renzi ha affittato il Ponte Vecchio di Firenze? Io non farei lo stesso col Ponte Gobbo di Bobbio"
CREMONA - Stringe mani e dispensa sorrisi con la solita affabilità e incassa l'affetto dei tanti cremonesi accorsi alla Festa del Pd (allestita alle ex Colonie Padane): Pierluigi Bersani è il super-ospite della serata di debutto della manifestazione. Non è più segretario del partito e ha ceduto l'incarico di (quasi) presidente del Consiglio, ma resta un'auctoritas per l'universo italiano di centro-sinistra. "La gente mi sta dimostrando una grande vicinanza - racconta -: a me piace mischiarmi tra le persone per cercare un confronto aperto. La domanda più frequente che mi viene rivolta? Il tema del lavoro è senza dubbio il più sentito". Bersani non si sottrae nemmeno all'autocritica: "Certamente ho commesso degli errori: avevo previsto lo tsunami grillino e i pesanti effetti che avrebbe prodotto e, per questo, ho provato a fare in modo che il partito reagisse; ma non è bastato. Probabilmente avremmo dovuto dire 'basta' nel momento in cui Berlusoni ha staccato la spina a Monti: così abbiamo regalato almeno 4 o 5 punti al movimento di Grillo". E a proposito del leader del centro-destra, Bersani commenta: "Letta fa bene a sostenere che la condanna a Berlusconi non minerà gli equilibri del Governo: il Paese ha bisogno di stabilità. In questa fase dipende tutto dal Pdl: io mi auguro che prevalga il buon senso. L'Italia non può sopportare ulteriori problemi". Diplomatico - quasi ecumenico - come sempre, l'ex numero uno del Pd non risparmia comunque una battuta velenosa al suo avversario alle primarie (e non solo...) Matteo Renzi: "Lui ha affittato il Ponte Vecchio di Firenze, io non credo farei la stessa cosa con il Ponte Gobbo di Bobbio (vicino alla sua Bettola, ndr)... Anche se il volume di richieste sarebbe di gran lunga inferiore". Se Renzi sostiene che non è D'Alema a stabilire le candidature, Bersani preferisce sottrarsi alla polemica: "Mi tengo fuori da questi battibecchi personalistici. Piuttosto credo sia più importante discutere della riorganizzazione del Pd: il nuovo segretario Epifani sta lavorando bene. E i risultati delle amministrative dicono che ci siamo; dobbiamo attrezzarci meglio per affrontare le sfide attuali tenendo presente l'assoluto bisogno di dignità politica". Sui temi d'attualità il piacentino ha le idee chiare: "La riforma delle Province non era stata pensata con razionalità: sarebbe stato opportuno costituire delle Province di secondo livello e dare il tempo alle Regioni di adeguarsi, in attesa di modificare la Costituzione. Sull'Imu sono certo che Letta saprà trovare la soluzione migliore. Dal canto mio, dico una sola cosa: non è giusto che Zio Paperone non paghi. Perché l'attenzione va indirizzata alla produttività e alla tutela delle fasce deboli".

05 Luglio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000