il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Trovato in un lago di sangue, chiuso il caso

Nigeriano ferito da un coccio di bottiglia in via Giordano

Trovato in un lago di sangue, chiuso il caso

CREMONA - Si chiarisce e ridimensiona quanto accaduto lunedì sera in via Giordano. Lì, su un marciapiede, intorno alle 22 era stato trovato un nigeriano in un lago di sangue. Accoltellato, stando ai primissimi accertamenti. Poi, le indagini della polizia hanno verificato che a provocare le ferite da taglio non era stata una lama ma un coccio di bottiglia, usato come arma impropria da un connazionale al culmine di una lite. 

Nelle ultime ore, gli agenti della squadra mobile hanno identificato e individuato l’immigrato. E la sua versione, poi parzialmente confermata dalla vittima che ha ritrattato la sua prima ricostruzione, è stata diversa: non ci sarebbe stato alcun alterco ma, al contrario, si sarebbe verificato un incidente. Nella casa dell’africano poi ritrovato insanguinato in strada. 

Restano le inquietudini provocate nei residenti dallo scenario, cruento, di tre giorni fa. E rimangono anche le segnalazioni preoccupate, avanzate dagli stessi abitanti del quartiere, per la presenza di personaggi nella via che destano sempre più sospetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

27 Giugno 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000