il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


TARIFFE SCUOLE DELL'INFANZIA

'Gli assessori rifuggono il dialogo e scelgono l'attacco personale'

I genitori esprimono dissenso e amarezza nei confronti dell'amministrazione comunale

'Gli assessori rifuggono il dialogo e scelgono l'attacco personale'

La protesta di bimbi e genitori in Comune

CREMONA - I genitori firmatari della petizione contro l'aumento delle tariffe delle scuole dell'infanzia tornano con forza a far sentire le proprie ragioni, oltre ad esprimere l'amarezza per non essere stati ascoltati. 

"I genitori - dichiarano - che hanno in modo spontaneo firmato per manifestare un pensiero e chiedere all’amministrazione un’attenzione diversa alle nostre scuole comunali, e che hanno chiesto inutilmente di essere ascoltati in consiglio comunale, nell’esprimere alla cittadinanza tutta l’amarezza nei confronti di assessori che ad oggi ancora scelgono come migliore risposta, non il confronto e il dialogo, ma l’attacco personale, il dubbio e l’appello ad una città: 'guardate quei genitori e quei nonni, erano in pochi e precettati da…!', non si sentono affatto scoraggiati e intendono quindi proseguire con la raccolta di firme per continuare a fare sentire all’amministrazione comunale tutto il loro dissenso rispetto a decisioni considerate inique e per fare conoscere a un numero sempre maggiore di cittadini le loro ragioni".

"In questi giorni - continuano i genitori - i nostri figli ci hanno più volte chiesto cosa stavamo facendo e perchè raccoglievamo tutte quelle firme... E noi da adulti con un certo orgoglio: 'Vedete bambini quando desiderate una cosa bella per voi e per gli altri vi mettete insieme e chiedete di essere ascoltati'. A nessuno di noi è mai venuto in mente di rispondere 'Vedete bambini, quando i grandi si muovono, lo fanno per interessi personali, per vendicarsi, per fare campagna elettorale, per dire agli altri che sono brutti e cattivi...'. Ai nostri politici sì".

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

26 Giugno 2013

Commenti all'articolo

  • Fulvio

    2013/06/26 - 18:06

    Vorremmo sapere dove si puó ancora firmare per togliere questa schifosa tassa comunale voluta da una giunta incapace di fare qualsiasi altra cosa che aumentare le tasse . Ci auguriamo che seguano altre iniziative pubbliche per dire basta a queste imprese di pseudo-assessori che dovrebbero solo vergognarsi per aver proposto di far pagare la scuola pubblica! Apriamo una pagina faceboook? Troviamoci tutti insieme ,ma molto più numerosi della prima volta in comune per farci sentire..... Un gruppo di genitori indignati

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000