il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


ESPLOSIONE DI VIOLENZA IN VIA GIORDANO

Aggredito e accoltellato

Un nigeriano ferito con diversi fendenti

Aggredito e accoltellato

[FIRMA]<MC>Esplosione di violenza e accoltellamento, poco prima delle 22 di ieri in via del Giordano, all’altezza del civico 69. A terra, sul marciapiede, è stato trovato uno straniero: nigeriano, era in un lago di sangue, colpito dai fendenti inferti dall’aggressore. Una volta scattato l’allarme, sul posto sono giunti gli operatori del servizio 118 e la polizia, alla quale spetta la titolarità delle indagini. Mentre medico e infermieri stabilizzavano i parametri vitali del ferito, per predisporre il suo trasporto all’ospedale Maggiore, gli agenti della questura hanno iniziato a raccogliere elementi utili per ricostruire la vicenda e individuare chi ha inferto la coltellata all’immigrato. I poliziotti guidati dal commissario capo <CF103>Nicola Lelario</CF> nel corso della notte hanno sentito alcune persone e, appena possibile, la vittima. Le sue condizioni sono serie ma non è in pericolo di vita. Tra le ipotesi, la resa dei conti per questioni ancora tutte da chiarire e l’episodio estemporaneo, consumato tutto nell’arco dei minuti che hanno preceduto la coltellata. Da tempo in quella porzione della città parte dei residenti ha segnalato comportamenti sopra le righe da parte di alcuni extracee. Alcuni di loro, in varie occasioni, sono finiti al centro di vicende di cronaca nera per il cattivo uso degli immobili presi in locazione ma anche per la presenza di refurtiva in alcuni dei locali a loro disposizione, a cominciare da biciclette sottratte a privati e bike sharing. La notizia dell’accoltellamento si è subito diffusa nel quartiere e ha alimentato ulteriori timori. Molti dei residenti in zona che tornavano dalla serata trascorsa nelle vie del centro città hanno assistito all’intervento del 118 e in pochi istanti hanno capito quel che era avvenuto. Con nuova inquietudine.
Esplosione di violenza e accoltellamento, poco prima delle 22 di ieri in via del Giordano, all’altezza del civico 69. A terra, sul marciapiede, è stato trovato uno straniero: nigeriano, era in un lago di sangue, colpito dai fendenti inferti dall’aggressore. Una volta scattato l’allarme, sul posto sono giunti gli operatori del servizio 118 e la polizia, alla quale spetta la titolarità delle indagini. Mentre medico e infermieri stabilizzavano i parametri vitali del ferito, per predisporre il suo trasporto all’ospedale Maggiore, gli agenti della questura hanno iniziato a raccogliere elementi utili per ricostruire la vicenda e individuare chi ha inferto la coltellata all’immigrato. I poliziotti guidati dal commissario capo Nicola Lelario nel corso della notte hanno sentito alcune persone e, appena possibile, la vittima. Le sue condizioni sono serie ma non è in pericolo di vita. Tra le ipotesi, la resa dei conti per questioni ancora tutte da chiarire e l’episodio estemporaneo, consumato tutto nell’arco dei minuti che hanno preceduto la coltellata. Da tempo in quella porzione della città parte dei residenti ha segnalato comportamenti sopra le righe da parte di alcuni extracee. Alcuni di loro, in varie occasioni, sono finiti al centro di vicende di cronaca nera per il cattivo uso degli immobili presi in locazione ma anche per la presenza di refurtiva in alcuni dei locali a loro disposizione, a cominciare da biciclette sottratte a privati e bike sharing. La notizia dell’accoltellamento si è subito diffusa nel quartiere e ha alimentato ulteriori timori. Molti dei residenti in zona che tornavano dalla serata trascorsa nelle vie del centro città hanno assistito all’intervento del 118 e in pochi istanti hanno capito quel che era avvenuto. Con nuova inquietudine.

25 Giugno 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000