il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


COMUNE

Lega: 'Il Pdl non voti il bilancio 2013'

Lega: 'Il Pdl non voti il bilancio 2013'

Alberto Mariaschi, segretario della Lega Nord di Cremona

CREMONA - Lega Nord di nuovo all'attacco dell'amministrazione comunale. Nel mirino dei lumbard il bilancio 2013 (approvato dalla giunta che ora dovrà passare in consiglio), con relativo invito agli storici alleati del Pdl a non votare la manovra. "La stangata prevede l’impennata dell’addizionale Irpef ai massimi consentiti - affondano i leghisti - l’incremento dell’IMU e l’aumento delle tariffe nelle scuole comunali, dove si pagheranno anche i pannolini negli asili e si innalzerà il prezzo del servizio mensa. I cittadini cremonesi ne usciranno con il portafogli prosciugato. La Lega Nord chiede quindi al Pdl, primo partito di maggioranza e storico alleato al governo della Lombardia, di non votare in consiglio comunale questo bilancio ‘asfalta-famiglie’. Come faranno infatti i consiglieri comunali del Pdl, eletti quattro anni fa dai cittadini cremonesi, a giustificarsi nella prossima campagna elettorale davanti ai propri elettori, dopo aver approvato una manovra che impoverisce la cittadinanza? Difronte a questo bilancio iniquo il Pdl cremonese ha l’occasione storica di staccare la spina alla politica del duo Perri-Nolli. Solo allora la Lega Nord ritornerà disponibile a dialogare in vista di una rinnovata alleanza per condividere un nuovo programma a tutela dei cittadini cremonesi. Il Pdl non si lasci sfuggire l’occasione di mandare a casa il sindaco delle tasse, e dimostri con i fatti di voler rinsaldare l’alleanza con il Carroccio, diversamente i destini politici dei due partiti a Cremona rimarranno divisi"
© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

14 Giugno 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000