il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Arte incisoria, ponte fra Cremona e la Serbia

Vladimiro Elvieri protagonista alla rassegna di Uzice

Arte incisoria, ponte fra Cremona e la Serbia
Nell’ambito dei programmi della XI International Graphic Art Biennial “Drypoint”, alla Galleria civica di Uzice, in Serbia, è stata allestita l’esposizione INCISORI ITALIANI CONTEMPORANEI. La Mostra, nata dalla collaborazione fra la Biennale di Uzice, la Rassegna L’Arte e il Torchio di Cremona (due fra le più importanti manifestazioni internazionali biennali dedicate all’Incisione) e l’Istituto Italiano di Cultura a Belgrado, si compone di quaranta opere di medio e grande formato, che offrono una panoramica sulle tendenze in atto nel campo della ricerca incisoria oggi in Italia. Realizzate con varie tecniche, da quelle più “tradizionali” (dalla puntasecca all’acquaforte, dalla xilografia all’acquatinta), fino ai metodi incisori più innovativi e sperimentali, le opere in mostra, i cui soggetti spaziano dal figurativo all’astratto, dal bianco e nero a soluzioni materiche e coloristiche, evidenziano le spiccate personalità dei venti artisti italiani invitati (tra i “cremonesi” Maria Chiara Toni, Giangi Pezzotti e lo stesso Vladimiro Elvieri). La selezione comprende autori di tre generazioni; accanto ad artisti già affermati a livello internazionale, troviamo dei giovani non meno interessanti, per i quali l’arte dell’incisione riveste un ruolo primario nella definizione della loro poetica espressiva. I lavori presentati sono in parte donati (una o entrambe le opere per autore) alla Collezione d’arte grafica permanente della Galleria civica di Uzice, già in possesso di notevoli fogli acquisiti nelle varie edizioni della Biennale internazionale, per contribuire allo studio e alla conoscenza di un patrimonio culturale quale quello della stampa d’arte originale. Un catalogo bilingue (ita-ser) contenente riproduzioni a colori delle opere, brevi note biografiche degli autori e testi di Zoran V. Cvetic, Direttore della Galleria civica di Uzice, di Vladimiro Elvieri, curatore, Direttore de L’Arte e il Torchio, e di Sira Miori, Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Belgrado, Coordinatore d’Area e Consigliere per gli Affari Culturali dell’Ambasciata d’Italia in Serbia, accompagna l’Esposizione, che si prevede successivamente itinerante a Belgrado e a Novi Sad. La Mostra, che è realizzata con il patrocinio e il contributo dell’Istituto Italiano di Cultura in Belgrado, rimarrà aperta fino al 26 luglio 2013, in contemporanea con la XI Biennale internazionale d’arte grafica di Uzice. In mostra opere di: Alberto Balletti, Sandro Bracchitta, Fausto De Marinis, Elisabetta Diamanti, Vladimiro Elvieri, Umberto Giovannini, Gabriella Locci, Stefano Luciano, Renzo Margonari, Bonizza Modolo, Elena Molena, Luciana Nespeca, Giangi Pezzotti, Anna Romanello, Mario Scarpati, Arianna Tagliabue, Fulvio Tomasi, Maria Chiara Toni, Walter Valentini, Marina Ziggiotti. Segnaliamo che, in occasione dell’inaugurazione, è stato stipulato un accordo di collaborazione culturale per la valorizzazione della grafica incisa tra la Galleria civica di Uzice, L’Arte e il Torchio di Cremona e l’Istituto Italiano di Cultura in Belgrado. Nello stesso giorno, Vladimiro Elvieri ha tenuto una lezione pratica sull’incisione per gli studenti nel nuovo Atelier grafico di Uzice. Inoltre, il giorno successivo (4 maggio), si sono svolti i lavori di selezione e premiazione degli artisti partecipanti alla XI Biennale internazionale d’arte grafica DRY POINT; fra i cinque membri della Giuria, presieduta dal critico e storico dell’arte Jerko Denegri, figuravano gli italiani Vladimiro Elvieri e Alberto Balletti.

09 Giugno 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000