il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Stangata sulle scuole, M5S: 'Una scelta sciagurata'

I grillini: 'La giunta distrugge un emblema della storia di Cremona'

Stangata sulle scuole, M5S: 'Una scelta sciagurata'
CREMONA - "La giunta Perri - Nolli distrugge un altro emblema della storia di Cremona: la gratuità degli asili nidi". E' l'affondo del Movimento 5 Stelle che interviene nella polemica che sta animando la città in questi giorni. "Le famiglie - continuano i grillini - pagheranno una retta fino a 70 euro al mese e anche la refezione, con costi che – in base al reddito – possono arrivare anche a mille euro. Si tratta di un nuovo duro colpo alle numerose famiglie della classe media, quelle dove lavorano in due a circa mille euro netti al mese. In questo periodo di crisi e di sacrifici la giunta taglia i costi del personale che lavora, ma non taglia, di molto, il costo di figure esose e sovrapponibili come il segretario generale, il direttore generale e il capo di gabinetto che costano più di mezzo milione l’anno"!
Il Movimento 5 Stelle richiama anche un fatto storico a supporto della propria protesta. "La giunta Perri-Nolli dimentica che le attuali 'scuole per l’infanzia' furono create proprio nella nostra città. Nel 1830 il filantropo cremonese Ferrante Aporti, pedagogista e politico italiano, pioniere dell'educazione scolastica infantile, creò il primo asilo pubblico gratuito d'Italia per sostenere i bambini e proteggerli 'dai pericoli della strada' e dare loro 'un pasto gratuito'. Dopo quasi 100 anni, il fascismo ricordò 'Ferrante Aporti, apostolo dell’infanzia, fondatore degli asili in Italia vaticinò nell’educazione del popolo la rinascita politica della patria', con una targa che ancora campeggia all'ombra del Torrazzo. E dopo 200 anni, ci pensano Perri e Nolli a imbrattare la nostra e la 'loro' storia con questa decisione sciagurata".
© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

03 Giugno 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000