il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


NUOVO PRESIDENTE DEL TRIBUNALE

Ines Marini: 'Accorpamento, forse una proroga'

Cerimonia di insediamento: 'Legami speciali con la città'. Il padre era di San Martino dall'Argine e il nonno paterno di Pizzighettone

Ines Marini: 'Accorpamento, forse una proroga'

Pio Massa e Ines Marini

CREMONA - Ines Marini, nuovo presidente del tribunale di Cremona, si è insediato questa mattina e prende il posto di Pio Massa. «Con Cremona e la Pianura Padana — ha raccontato durante la cerimonia — ho un legame speciale. Mio padre, magistrato, era di San Martino dall'Argine (dove la donna ha una casa e dove vi torna spesso, nda) mentre mio nonno paterno era di Pizzighettone e nel paese in riva all’Adda c’è ancora una targa che lo ricorda. Il fratello di mio nonno, arcivescovo di Ascoli Piceno, è sepolto proprio a Pizzighettone».
Ines Marini è entrata in magistratura nel 1979 occupandosi di diritto civile. Prima di arrivare sotto il Torrazzo era consigliere della corte di appello di Milano e da 2009 si occupa dell’aggiornamento professionale dei magistrati. «La mia intenzione è di valorizzare le potenzialità dei miei magistrati. E’ sotto gli occhi di tutti lo stato di crisi in cui versa la giustizia italiana: da un lato le continue richieste di giustizia e dall’altro la mancanza di risorse. Si può fare di più e per questo ho bisogno della collaborazione di tutti: giudici, personale amministrativo, enti locali e, soprattutto, avvocati».
Ines Marini ha parlato anche dell’accorpamento dei tribunali di Cremona e Crema: «E prevista una proroga, forse l’operazione non si farà nei tempi previsti. Qualunque decisione verrà presa noi ci adopereremo per realizzarla al meglio, ma con forza chiedo due cose: stabilità delle decisione dall’altro e una certezza del nostro destino; che i tribunali destinati all’accorpamento vengano messi in condizione di vivere in maniera dignitosa con le loro risorse».
© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

03 Giugno 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000