il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Altro termovalorizzatore in città, sondaggio tra i cittadini

Altro termovalorizzatore in città, sondaggio tra i cittadini

Il termovalorizzatore di Cremona

CREMONA - Un sondaggio sulla cittadinanza circa la realizzazione di un nuovo termovalorizzatore per rifiuti non riciclabili. I cremonesi, in questi giorni, stanno rispondendo ad un questionario, commissionato da Lgh, che chiede il giudizio dei servizi offerti relativi alla gestione dei rifiuti. Tra le domande del sondaggio (realizzato da un importante centro di ricerca) una destinata a fare discutere. Si chiede, infatti, se l’interlocutore è favorevole o meno alla costruzione di un nuovo termovalorizzatore per rifiuti non riciclabili. Un’altra domanda riguarda invece la concorrenza nella gestione del servizio rifiuti: i cittadini vengono interrogati sull’opportunità di appaltare il servizio ad un privato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

31 Maggio 2013

Commenti all'articolo

  • Roberto

    2013/06/03 - 08:08

    degli italiani che si credono più furbi degli altri. Vivo a Bagnara dove la gente si ammala di tumore come prendesse il raffreddore, vivo in un paese dove una pseudo azienda come LGH (si può chiamare "azienda" una struttura che vive di collusione con i poteri amministrativi e di strozzinaggio ai danni dei cittadini?) chiede di fare un inceneritore nonostante il Parlamento Europeo abbia di recente votato il divieto di incenerimento entro il 2020 di rifiuti recuperabili o compostabili (chi pagherà lo smantellamento?). Vivo in una città dove vige incontrastato il mito che l'inceneritore serve a teleriscaldare i cittadini, facendoli risparmiare, e invece in bolletta arrivano sassate da migliaia di euro. Più che un sondaggio mi sembra l'annuncio funebre di un paese disgraziato.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000