il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


I vandali costano 400 mila euro

I vandali costano 400 mila euro

Buche scavate dai vandali

CREMONA - Le buche del Parco Tognazzi, le panchine divelte di piazza Roma e delle ex Colonie padane, i lampioni rotti nel piazzale della stazione ferroviaria. Mini atti vandalici, che provocano conseguenze per riparare le quali il Comune spende 400 mila euro circa all’anno (metà sono costi fissi). Alla somma totale ci si arriva mettendo insieme i danni al verde pubblico e quelli rilevati dall’Aem. In genere non ci si bada, ma i loro effetti si fanno sentire e richiedono interventi complicati. Come quello necessario alla pista ciclabile del Parco del Po, dove, spiegano i tecnici in una relazione, «si sono registrati danneggiamenti al manto erboso con creazione di solchi che hanno bisogno di riporto di terreno, risagomatura e rifacimento del piano di calpestio, semina». Identica situazione in via Cappuccini. Al Boschetto, si legge ancora nel ‘dossier’, qualcuno si è divertito a «tagliare i sostegni dell’altalena» mentre ai Giardini pubblici sono stati rubati fiori e piante.
© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

25 Maggio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000