il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


ALTRO SEQUESTRO DEL NOE

Un vagone carico di carbone

Sigilli nell'area della stazione ferroviaria

Un vagone carico di carbone
Un vagone fermo da anni sui binari, talmente usurato e male in arnese che parte del carico — del carbone, un materiale considerato micidiale, un ‘killer’ per la salute — è fininto fuori, sversato a terra, in balia del vento. E’ questa la scoperta più sconcertante tra quelle fatte ieri dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico (Noe) di Brescia che hanno sequestrato due aree in prossimità degli scali ferroviari, uno a destra e l’altro a sinistra della stazione. L’intervento dei militari guidati dal capitano Alessandro Placidi, è avvenuto nello stesso contesto di quello che ha portato al sequestro di 28mila metri quadrati dell’ex Macello. In entrambi i casi l’origine di tutto è il sorvolo, da parte dell’elicottero dell’Arma decollato da Orio al Serio, di quelle zone della città dove si sono concentrate le attenzioni del capitano Placidi e dei suoi uomini. Dopo la mappatura e le foto, i militari hanno individuato le aree sospette e lì hanno fatto scattare i sopralluoghi.
APPROFONDIMENTO SULL'EDIZIONE CARTACEA DE 'LA PROVINCIA' IN EDICOLA DOMENICA SABATO 25 MAGGIO

24 Maggio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000