il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Cremasco

Paullese, la giunta Salini si costituisce in giudizio

Recenti lavori di asfaltatura lungo la Paullese raddoppiata tra Vaiano e Monte Cremasco
CREMONA - Nuova puntata della battaglia sulla Paullese. La giunta provinciale, nella seduta di oggi, ha deciso di costituirsi in giudizio contro il ricorso al Tar della Beltrami, che contesta le modalità della gara di assegnazione dei lavori di raddoppio dell’arteria (tratto Dovera-fiume Adda a Spino).
Inizialmente, il caso Paullese non figurava tra i punti sull’agenda della settimanale seduta della giunta di corso Vittorio Emanuele ma, sotto l’incalzare degli eventi, è stato inserito lunedì all’ordine del giorno. Tra gli argomenti di competenza del presidente Massimiliano Salini, che ha delega alle Grandi opere. Ricordato che l’azienda cremonese «ha notificato, il 17 maggio, il ricorso al Tar di Brescia», nella delibera approvata «si prende atto» che l’impugnazione contro la gara per il raddoppio della Paullese «ha come oggetto sia irregolarità formali attinenti alle dichiarazioni dei legali rappresentanti e dei direttori tecnici, sia aspetti più propriamente tecnici e di merito». «Ritenute le decisioni assunte dalla Provincia corrette e legittime sotto il profilo formale e tecnico-sostanziale», la giunta decide «di costituirsi nel giudizio promosso con ricordo della Beltrami». Un atto scontato, ma importante.
© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

21 Maggio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000