il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Accorpamento tribunali, Massa: 'Io ho fame di spazi'

Accorpamento tribunali, Massa: 'Io ho fame di spazi'
CREMONA - «Io ho fame di spazi», così il presidente ad interim del tribunale Pio Massa che ha chiesto una proroga all’accorpamento del tribunale di Crema con Cremona perché a suo dire palazzo Persichelli, sede del tribunale, non ha la capienza per ospitare gli oltre 50, tra personale amministrativo e magistrati (giudici e pm), in arrivo da Crema.
Con l’accorpamento i giudici in pianta organica saranno 20: entro la fine dell’anno 17, nel 2014 dovrebbero arrivare i rimanenti tre. «E’ una analisi realistica: se tutto rimane così non ci stiamo e ci si prepara ad offrire ad avvocati e utenti un disservizio perché non sappiamo neanche dove mettere i fascicoli. Questa è la mia prudenziale valutazione. Tra l’altro anche da presidente della corte d’appello Graziana Campanato ha puntato molto sui contatti con il Comune per avere spazi. Bisogna spostare quello che non è essenziale: ossia l’ufficio del giudice di pace e la sede degli ufficiali giudiziari. Spiace perché sarebbe meglio stare tutti insieme, ma questa è la realtà».
In merito alla richiesta di proroga avanzata da Massa, il consiglio giudiziario ha dato un parere (non vincolante) negativo. «Non mi interessava avere 5 anni di proroga per non fare niente, ma per fare un lavoro ordinato. A bocce ferme oggi dico che avremo moltissimi problemi». Comunque il pallino passa al ministero della Giustizia e alla politica.
© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

20 Maggio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000