il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASTELLEONE

Madre malata morta nel rogo, figlio assolto

La vittima, 78 anni, soffriva di Alzheimer

Madre malata morta nel rogo, figlio assolto
Il racconto: 'Sono a posto con la mia coscienza'
Il 5 gennaio del 2009, per oltre un’ora lasciò sola nella casa di Castelleone l’anziana madre Giuseppina, 78 anni, malata di Alzheimer, affetta da problemi di deambulazione e incapace di provvedere a se stessa. La donna morì carbonizzata nell’incendio che si sviluppò nell’appartamento. Il figlio Ennio Madonini, che viveva con la madre, è stato assolto dall’accusa di abbandono di persona incapace. Davanti al giudice Pio Massa, l’uomo, 53 anni, titolare di una pasticceria, ha parlato del suo rapporto «simbiotico» con l’anziana madre. «La mia famiglia era mia madre. Non ho mai avuto un diversivo, una fidanzata, una compagnia. Le vacanze non le ho mai fatte per dedicarmi a mia madre. Sono il classico ‘mammone’ come si usa dire, ma me ne vanto». Poi è tornato a quel drammatico 5 gennaio, quando, entrato in casa, venne travolto dal fumo, prese l’estintore, cercò di salvare la madre, ma fu tutto inutile. «Mi ritengo a posto con la mia coscienza»: così Ennio ha concluso il suo intervento.

10 Maggio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000