il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


FIDEI DONUM

Don Genzini sacerdote in Ecuador

Rinuncia all'incarico di parroco a Pieve S. Giacomo

Don Genzini sacerdote in Ecuador
Il Vescovo monsignor Dante Lafranconi ha accettato la richiesta di don Marco Genzini di lasciare la parrocchia di San Giacomo Apostolo in Pieve S. Giacomo per un servizio come sacerdote “fidei donum” in Ecuador, nella diocesi di Ibarra retta dal vescovo Valter Maggi, originario di Brignano Gera d'Adda. Don Genzini manterrà la guida pastorale della comunità sino a nuove disposizioni.
Don Marco Genzini è nato a Cremona il 13 novembre 1962 ed è stato ordinato sacerdote il 21 giugno 1986 con altri cinque confratelli. Originario della comunità di San Pietro al Po, come prima nomina è stato inviato a Soresina in qualità di vicario parrocchiale. Nel 1992 il trasferimento a Calcio, sempre dedicato all’oratorio e alla pastorale giovanile; così anche a Casirate d’Adda (1999-2000). Nell’anno del grande Giubileo mons. Nicolini lo promosse parroco delle comunità mantovane “S. Antonio abate” in Salina e “Spirito Santo” in Buzzoletto. Nel 2004 mons. Lafranconi creò l’unità pastorale comprendente, oltre alle predette parrocchie, anche “S. Ignazio martire” in Casaletto e “S. Maria Maddalena” in Bellaguarda, di cui don Genzini fu nominato parroco moderatore. Nel settembre 2010 la promozione ad arciprete della comunità di San Giacomo Apostolo in Pieve San Giacomo in sostituzione di don Enrico Ripari.
La diocesi di Ibarra, nell'Ecuador settentrionale (provincia dell'Imbabura), è suffraganea dell'Arcidiocesi di Quito. Con una superficie di 4.986 kmq conta una popolazione di 347.000 persone di cui 332.800 cattolici. È attualmente retta dal vescovo Mons. Valter Dario Maggi (nominato il 25 marzo 2011). Gli abitanti parlano la lingua quechua. Il territorio è suddiviso in 61 parrocchie con 101 sacerdoti, 263 religiosi e un diacono permanente. Nel 2012 sono stati festeggiati i 150 anni dalla nascita della diocesi: fu eretta da Pio IX il 29 dicembre 1862. Una curiosità: nel territorio è presente il vulcano Imbabura, alto 4609 metri. I "Fidei donum" (dal latino «dono della fede») sono quei sacerdoti, diaconi o laici inviati a realizzare un servizio temporaneo in un territorio di missione dove già esista una diocesi, con una convenzione stipulata tra il vescovo che invia e quello che riceve il o i missionari. Attualmente in diocesi di Cremona ci sono dieci preti "fidei donum": don Emilio Bellani (Salvador de Bahia - Brasile), don Attilio Berta (Mogi das Cruzes - Brasile), don Cesare Castelli (Balaka - Malawi), don Giovanni Fiocchi (Puke - Albania), don Sergio Galbignani (Isole Salomone), don Maurizio Germiniasi (Piranhas - Brasile), don Livio Lodigiani (Astana - Kazachstan), don Francesco Nisoli (Goiania - Brasile), mons. Massimo Ungari (Federazione Russa), don Pierluigi Vei (Doverlandia – Brasile).

24 Aprile 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000