il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


Guasto ad una sbarra, lunedì nero dei pendolari

Guasto ad una sbarra, lunedì nero dei pendolari

Pendolari alla stazione di Cremona

CREMONA - Lunedì nero lungo la linea ferroviaria che collega Mantova a Cremona e Milano. Prima avvisaglia con il ritardo del treno delle 8,20 dalla stazione Centrale, che a causa di un guasto al sistema di chiusura delle porte è arrivato in via Dante con tre quarti d’ora di ritardo. Ma il peggio è andato in scena subito dopo: intorno alle dieci, il danneggiamento di una sbarra del passaggio a livello compreso fra Torre de’ Picenardi e Gazzo di Pieve San Giacomo ha infatti provocato una serie di ripercussioni a catena che hanno appesantito il viaggio dei pendolari fin dopo mezzogiorno.
Praticamente un bollettino di guerra: il regionale ‘2651’ delle 10.20, da Milano Centrale per Mantova, ha accumulato 46 minuti di ritardo; il ‘2654’ delle 10.50, da Mantova per il capoluogo meneghino, mezz’ora; il ‘5084’ delle 10.14, da Mantova con destinazione finale Cremona, 37 minuti; e il ‘2656’ delle 12.50, da Mantova per Milano Centrale, 33 minuti. Più contenuti i deficit registrati sulle altre tre corse previste nell’intervallo di tempo compreso fra il danno alla barriera, a quanto pare provocato da un mezzo pesante in transito, e il ripristino garantito dal personale di Rete Ferroviaria Italiana: il collegamento ‘5075’ da Cremona a Mantova, delle 12.09, è arrivato un quarto d’ora oltre la tabella di marcia; il ‘5077’ da Codogno a Cremona, delle 12.10, con dieci minuti e il ‘5086’ da Cremona a Codogno, delle 21.21, con cinque.
© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

15 Aprile 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000