il network

Mercoledì 20 Giugno 2018

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


Guasto ad una sbarra, lunedì nero dei pendolari

Guasto ad una sbarra, lunedì nero dei pendolari

Pendolari alla stazione di Cremona

CREMONA - Lunedì nero lungo la linea ferroviaria che collega Mantova a Cremona e Milano. Prima avvisaglia con il ritardo del treno delle 8,20 dalla stazione Centrale, che a causa di un guasto al sistema di chiusura delle porte è arrivato in via Dante con tre quarti d’ora di ritardo. Ma il peggio è andato in scena subito dopo: intorno alle dieci, il danneggiamento di una sbarra del passaggio a livello compreso fra Torre de’ Picenardi e Gazzo di Pieve San Giacomo ha infatti provocato una serie di ripercussioni a catena che hanno appesantito il viaggio dei pendolari fin dopo mezzogiorno.
Praticamente un bollettino di guerra: il regionale ‘2651’ delle 10.20, da Milano Centrale per Mantova, ha accumulato 46 minuti di ritardo; il ‘2654’ delle 10.50, da Mantova per il capoluogo meneghino, mezz’ora; il ‘5084’ delle 10.14, da Mantova con destinazione finale Cremona, 37 minuti; e il ‘2656’ delle 12.50, da Mantova per Milano Centrale, 33 minuti. Più contenuti i deficit registrati sulle altre tre corse previste nell’intervallo di tempo compreso fra il danno alla barriera, a quanto pare provocato da un mezzo pesante in transito, e il ripristino garantito dal personale di Rete Ferroviaria Italiana: il collegamento ‘5075’ da Cremona a Mantova, delle 12.09, è arrivato un quarto d’ora oltre la tabella di marcia; il ‘5077’ da Codogno a Cremona, delle 12.10, con dieci minuti e il ‘5086’ da Cremona a Codogno, delle 21.21, con cinque.
© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

15 Aprile 2013