il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Perdona lo stalker

Querela rimessa: niente processo

Perdona lo stalker
"Ha dato segnali di ravvedimento"
L’amante che per dieci mesi l’ha perseguitata, pedinata fin sotto casa, tormentata con telefonate e sms, «ha dato segnali di ravvedimento» e così lei ha deciso di perdonarlo. «Voglio riprendere la vita normale che avevo prima di conoscere lui» dice Maria, collaboratrice scolastica. Lo stalker che l'aveva presa di mira non sarà più processato. La donna, infatti, ha rimesso la querela (è la prima volta che accade a Cremona) nei confronti di Antonio, 57 anni, casa in provincia di Lecco, oggi pensionato, prima impiegato in un ufficio postale nel Milanese. Si erano conosciuti nel 2009 su Facebook, Antonio e Maria, ma lui si era ben guardato dal dirle che era sposato. E quando nel bel mezzo della relazione lei lo ha scoperto, lo ha lasciato. Per dieci mesi Antonio l’ha molestata così tanto da causarle attacchi di panico. Il giudice Francesco Sora ora ha dichiarato il reato di stalking estinto per l’intervenuta remissione della querela e nei confronti dell’uomo ha immediatamente revocato la misura cautelare del divieto di avvicinarsi a Maria, che è stata risarcita con 4mila euro.

05 Aprile 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000