il network

Lunedì 20 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:


TERZA EDIZIONE

All'Informagiovani di Cremona il premio PA sostenibile

Grazie al progetto CVqui – Jobiri. Maria Carmen Russo: forniamo un servizio all'avanguardia

All'Informagiovani di Cremona il premio PA sostenibile

CREMONA (16 maggio 2019) -  L'Informagiovani del Comune di Cremona, grazie al progetto CVqui – Jobiri per Informagiovani 5.0, ha vinto il Premio PA Sostenibile - II Edizione. 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 nella sezione Economia circolare, innovazione e occupazione. L’ambito riconoscimento è stato ritirato a Roma, nell’ambito di Forum PA (FPA), dalla vice sindaco Maura Ruggeri, affiancata dalla responsabile del Servizio Università-Informagiovani Maria Carmen Russo in rappresentanza del Comune di Cremona, e da Claudio Sponchioni, CEO e co-fondatore di Jobiri.

Il Premio PA sostenibile – II Edizione. 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 è un’iniziativa promossa da FPA in collaborazione con AsviS (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile), all’interno di Forum PA - manifestazione che ha aperto i battenti martedì 14 maggio e si chiude oggi - finalizzata a raccogliere i migliori progetti o prodotti concreti che sposino l’utopia sostenibile e possano aiutare l’Italia, in particolare i singoli territori, ad affrontare le tante debolezze dell’attuale modello di sviluppo, scegliendo un sentiero di crescita sostenibile da percorrere fino e oltre il 2030. La convinzione che sta alla base dell’iniziativa vede la costante ricerca di innovazione da parte delle amministrazioni centrali e locali, ma anche da parte di associazioni e start up, come la strada irrinunciabile per assicurare benessere e sviluppo alle comunità.

“E' motivo di soddisfazione - commenta Maria Carmen Russo – che il nostro progetto sia stato selezionato ed inserito tra i 100 vincitori della competizione. L'Informagiovani del Comune di Cremona si riconferma un servizio all'avanguardia, che realizza progettualità innovative partendo da un attento studio delle esigenze di giovani, aziende ed istituzioni. Il risultato raggiunto rappresenta un importante riconoscimento del lavoro di squadra svolto. Lo sviluppo del progetto Cvqui – Jobiri è stato un'occasione per avviare la collaborazione con Jobiri, valorizzando così una startup di giovani del nostro territorio. Al nostro fianco in questo progetto anche l'Associazione Industriali di Cremona che ha creduto in Cvqui quale strumento strategico per l'incrocio tra domanda e offerta di lavoro”.

CVqui – Jobiri è il primo ecosistema integrato di servizi di carriera intelligenti in grado di digitalizzare i servizi per il lavoro degli Informagiovani di Regione Lombardia. Il progetto, patrocinato da Anci Lombardia, nasce da una co-progettazione pubblico-privata tra Informagiovani di Cremona (capofila e coordinatore), Crema, Novate Milanese, Lodi, Bergamo e la startup innovativa a vocazione sociale Jobiri.

Con l’obiettivo di accelerare il matching tra i cittadini e le aziende, la piattaforma risponde alle esigenze di tutti gli stakeholders del sistema del lavoro locale: giovani del territorio, istituzioni pubbliche, aziende.

La piattaforma sarà a breve disponibile negli Informagiovani di Cremona, Crema, Novate Milanese, Lodi, Bergamo, Soresina, Pizzighettone, Vescovato, Castelleone, l’Unione Lombarda 'Del Delmona' - Comuni di Persico Dosimo e Gadesco Pieve Delmona e permetterà di raggiungere una potenziale popolazione di oltre 300.000 cittadini. Entro il 2021 si stima di coprire almeno il 70% dei Comuni con Informagiovani in Lombardia ed esportare il modello in altre Regioni. CVqui-Jobiri garantirà ad ogni Informagiovani lombardo la possibilità di affiliarsi per condividere tecnologia, best practice e database dei Comuni virtuosi della Regione Lombardia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

16 Maggio 2019