il network

Martedì 23 Aprile 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMONA

Capotreno picchiato, confermata la condanna per l'aggressore

Intanto Giordano Stagnati, licenziato perché aveva insultato il senegalese senza biglietto, spera di poter presto tornare al lavoro sui treni

Capotreno picchiato, confermata la condanna per l'aggressore

BRESCIA - E’ arrivato in manette davanti ai giudici della corte d’appello di Brescia. Stavolta, «detenuto per altra causa» Moussa Diatta, il senegalese al quale, giovedì 21 marzo, è stata confermata la condanna a tre mesi di reclusione (pena sospesa) per lesioni ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni. Per aver, cioè, aggredito Giordano Stagnati, l’ex capotreno di Trenord, il 23 settembre di due anni fa sul regionale Brescia-Cremona. Stagnati, licenziato tre mesi dopo per aver insultato il senegalese («negro di m...»), frase per cui si era scusato («mi è scappata, ma non sono razzista») e per aver detto una bestemmia, potrebbe tornare a lavorare sui treni, la sua passione sin da bambino. Non su quelli della società milanese. «Nei giorni scorsi, ha superato la prima selezione (un test psicoattitudinale) per poter lavorare in una compagnia ferroviaria dell’Emilia Romagna», ha detto l’avvocato di parte civile, Massimiliano Cortellazzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

21 Marzo 2019

Commenti all'articolo

  • graziano

    2019/03/22 - 23:11

    Qui in Italia la giustizia gira al contrario, il capotreno licenziato e l aggressore liberato. Complimenti.

    Rispondi

  • They

    2019/03/22 - 05:05

    Come si è dimostrato il senegalese è proprio una brava persona visto che è detenuto per altri motivi ma le menti bacate di dirigenti "buonisti" hanno licenziato chi faceva il suo dovere. Bravi dirigenti spero restiate disoccupati a vita e senza reddito di cittadinanza!

    Rispondi

    • la talpa

      2019/03/22 - 10:10

      certa gente non merita nessuna carica dirigenti di parte fate pagare loro tutte le spese processuali più un risarcimento a Stagnati...non l'azienda ma di tasca loro piccoli ometti senza valori

      Rispondi

  • Rodolfo

    2019/03/21 - 22:10

    Fatto bene, visto i tempi. E reintegro subito.

    Rispondi