il network

Lunedì 18 Marzo 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


DUPLICE OMICIDIO ALLO ZAIST

Yongqin Wu condannato a 20 anni di reclusione

Il 24 gennaio 2018 il cinese 50enne, con problemi psichiatrici, uccise a colpi di mannaia la moglie e un bambino di tre anni ospite in casa

cinese Yongqin Wu

Yongqin Wu e la moglie Chen uccisa a colpi di mannaia

CREMONA - Il 50enne cinese Yongqin Wu - il 24 gennaio 2018 uccise a colpi di mannaia la moglie e un bambino di tre anni ospite in casa - è stato condannato dal gup Elisa Mombelli in abbreviato a 20 anni di reclusione. La stessa pena che aveva chiesto l'avvocato Luca Curatti secondo questo calcolo: il difensore era partito da 25 anni per l'omicidio della moglie. Ha chiesto che venissero considerate equivalenti le tre aggravanti contestate - futili motivi, crudeltà e omicidio del coniuge - con l'attenuante della semi-infermità mentale, come da perizia. A questi 25 anni ha aggiunto i 5 anni per la continuazione, cioè l'omicidio del bambino, arrivando così a 30 anni, diventati 20 per lo sconto  di un terzo previsto dal rito abbreviato. L'uomo è stato condannato a risarcire ai genitori del bambino 349.200 euro a testa, mentre ai figli dell'assassino andranno 320mila euro al maschio e 270mila euro alla femmina. Le quattro parti civili erano assistite dall'avvocato Alessio Romanelli. Il pm Ilaria Prette aveva chiesto l'ergastolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

14 Marzo 2019