il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


Orefice rapinato da un finto cliente, bottino di 70mila euro

Orefice rapinato da un finto cliente, bottino di 70mila euro
VICENZA - Brutta disavventura per l’orefice cremonese Cristiano Faelutti, rapinato di 70mila euro a Vicenza da un finto cliente in un ufficio affittato ad ore. Il malvivente, Giovanni Di Rosa 30enne di Monzambano (in provincia di Mantova) è stato arrestato dalla polizia.
L’episodio risale al 22 gennaio scorso, quando Faelutti ha incontrato ‘Antonio il libanese’ in un ufficio affittato a ore a Vicenza. Quando l’orefice cremonese si è accorto che il presunto cliente lo stava pagando con denaro falso si è ritrovato una pistola puntata in faccia. Faleutti non ha potuto fare altro che consegnare tutti i suoi gioielli, un colpo che è fruttato a Di Rosa 70mila euro.
La polizia è risalita al mantovano grazie alle telecamere di sorveglianza e alle indagini sul cellulare usato dal rapinatore. Nel corso della perquisizione dell’abitazione di Di Rosa nessuna traccia dei gioielli sottratti a Faelutti (forse già piazzati), ma sono spuntati gli stessi abiti indossatiil giorno della rapina. 
Ora Di Rosa dovrà difendersi dalle accuse di rapina aggravata, porto di pistola ed anche tentata truffa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

24 Marzo 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000