il network

Mercoledì 22 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:


BALLERINA MASSACRATA

Spedizione punitiva l'ipotesi più accreditata

Sotto la lente le minacce ricevute dalla 33enne. Ma restano aperte tutte le piste: non si esclude nemmeno l’opzione del furto degenerato

Spedizione punitiva l'ipotesi più accreditata

CREMONA - La polizia indaga a ritmo serrato sull’aggressione di via Volturno, il pestaggio di cui è rimasta vittima, lo scorso mercoledì mattina nella sua abitazione, una ballerina 33enne. Ora, dopo il primissimo sopralluogo eseguito dagli agenti della squadra Volante mentre in quella casa ancora si muovevano gli operatori del 118, degli approfondimenti si stanno occupando nello specifico gli specialisti della squadra Mobile: lavorano, da una parte, valutando gli elementi salienti contenuti nella denuncia presentata da Alexandra; e, dall’altra, osservando le fotografie scattate nell’appartamento della romena, teatro di un raid la cui violenza appare testimoniata dal volto tumefatto della straniera quanto dallo scenario isolato dalla Scientifica, fra disordine e tracce di sangue ovunque. L’opzione maggiormente accreditata resta quella di una spedizione punitiva pianificata. Nessuna pista è esclusa, al momento: non si sottovaluta l’ipotesi della rapina finita male.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Febbraio 2019