il network

Lunedì 18 Febbraio 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


IL CONVEGNO

Ricordi e passioni con 'C'eravamo tanto amati'

Giovedì 14 la restituzione del progetto di Cremona Solidale a San Vitale. Mostra e simposio per raccontare il recupero della memoria affettiva degli ospiti

Ricordi e passioni con 'C'eravamo tanto amati'

CREMONA - Storie, fotografie, la possibilità di trasformare la memoria in fumetti e, in fondo, il desiderio di fermare la storia d’amore di una vita, di fermare i ricordi degli ospiti di Cremona Solidale. Giovedì 14, in occasione della festa di San Valentino, la mostra dei documenti raccolti in tre anni di progetto 'C’eravamo tanto amati' saranno esposti in San Vitale. La mattina si terrà il convegno dal titolo: Di storie, racconti e altre narrazioni: l’affettività possibile negli anziani.
«C’eravamo tanto amati è un percorso iniziato con la raccolta paziente delle storie d’amore, di fidanzamento, di passione, ed anche di tradimento e di delusioni sentimentali, delle nostre nonne e dei nostri nonni ricoverati o ospitati nei nostri servizi — spiega Roberta Barilli , responsabile delle attività sociali di Cremona Solidale—. Successivamente le storie sono state sceneggiate dagli operatori del Museo di Storia Contadina, rilette e confermate dagli anziani che le avevano raccontate. I nostri ospiti sono ultraottantenni e per loro l’amore ha coinciso con il matrimonio. Abbiamo poi recuperato foto, oggetti e soprattutto gli abiti da sposa delle anziane».

Il progetto ‘C’eravamo tanto amati’ è patrocinato dal Comune e dall’ente provinciale e vuole essere un contributo a quella memoria minuta e intima, personale e sociale che è tanto più preziosa quando persone ormai avanti con l’età si ritrovano a vivere in una residenza assistenziale e quindi a perdere l’affettività dei luoghi in cui hanno trascorso la loro vita, in questo modo il recupero del passato e dell’amore di una vita è un modo per non perdere sé stessi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

08 Febbraio 2019