il network

Sabato 23 Febbraio 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


BASSA PIACENTINA

Stesso destino del fratello, nel 2010 rimase ucciso contro un camion

Il 52enne Alberto Guinzoni Confortini era originario di Crema ma viveva da solo a Castelvetro in via Martiri Duchi Molinari

Stesso destino del fratello, nel 2010 rimase ucciso contro un camion

Alberto Guinzoni Confortini e la scena dell’incidente in cui ha perso la vita

CASTELVETRO PIACENTINO - Sull’asfalto sono rimasti i segni del carburante perso dai veicoli, nel canale qualche cd musicale e foglietti di carta: frammenti della vita di Alberto Guinzoni Confortini, il 52enne morto mercoledì 16 gennaio in un drammatico scontro frontale con un camion lungo il rettilineo di San Nazzaro. Rilievi e indagini sono stati compito dei carabinieri della stazione di Monticelli al comando del luogotenente Vincenzo De Luca. Il 52enne era originario di Crema ma viveva da solo a Castelvetro in via Martiri Duchi Molinari, era perito informatico e lascia un figlio residente nel Cremonese.  Il terzo fratello di Alberto, il medico Mario Guinzoni Confortini, è morto invece nell’ottobre 2010 alla stessa età e nello stesso modo: in seguito allo scontro frontale con un camion.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

18 Gennaio 2019