il network

Domenica 26 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


CREMONA

Duomo, un tesoro che risplende tra restauri e nuovi led

Al via il cantiere per la pulizia e il consolidamento dell’altare di Santa Caterina e per la sostituzione delle ‘liane’ con un’illuminazione che valorizzerà i dipinti

Duomo, un  tesoro che risplende tra restauri e nuovi led

CREMONA - Nuova illuminazione per affreschi e assemblea dei fedeli e l’altare di Santa Caterina a nuovo: sono partiti lunedì 7 gennaio i due cantieri per i lavori all’interno della cattedrale. L’opera di restauro e conservazione dei marmi è affidata allo Studio Blu di Fiorenza Ferrari e Danielle Simon, di Castel Goffredo (Mantova). L’altare, nella prima campata della della navata laterale destra, è già stato coperto dal ponteggio e le restauratrici hanno iniziato le prime fasi del lavoro con la pulizia e il lavaggio delle superfici lapidee. Il restauro prevede anche il consolidamento degli stucchi e dei marmi che compongono l’ancona marmorea decorata da Giovanni Battista Natali che fa da ‘cornice’ alla pala della ‘Madonna con Bambino e i Santi Filippo e Giacomo e il donatore Giacomo Schizzi’ (1522) del Pordenone. Il cantiere durerà un mese e mezzo ed è stato reso possibile dalla generosità di una anonima benefattrice. Si tratta dell’ultimo altare del duomo di Cremona ad essere rimesso a nuovo. A partire del 1995, infatti, sono stati restituiti al loro splendore originario tutti gli altri. Sempre lunedì è iniziata un’altra importante opera nella cattedrale: l’illuminazione a ‘liane’ sarà sostituita da moderni led. Le ‘liane’ erano una soluzione temporanea e sono state spesso contestate sia per la funzionalità che per l’impatto estetico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Gennaio 2019