il network

Domenica 26 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


CREMONA. L'APPELLO

Boom di veterinari: «Ma senza aiuti via da qui»

L’attività della società E.V. a palazzo Trecchi è in espansione: 12mila presenze nel 2018. Il presidente Manfredi: «Spese ingenti, male i trasporti, c’è il rischio di lasciare la città»

Boom di  veterinari: «Ma senza aiuti via da qui»

Una delle sale operatorie allestite per i corsi di aggiornamento

CREMONA - Nell’anno appena concluso i corsi e i convegni organizzati dalla società Eventi Veterinari con sede a Palazzo Trecchi, ha portato in città 12mila persone. Il 2018 è stato un anno importante per lo sviluppo dell’attività della società specializzata in iniziative di aggiornamento scientifico e professionale rivolte al mondo veterinario.

Di fronte a questa ricca programmazione con una evidente ricaduta economica sulla città, Antonio Manfredi, presidente del consiglio della società Eventi Veterinari, non nasconde alcune criticità. «Nonostante questi numeri esprimano una situazione positiva e di crescita dell’attività realizzata da Eventi Veterinari, che opera in rappresentanza delle maggiori associazioni veterinarie, i problemi che erano stati evidenziati pubblicamente in un ampio articolo sulle pagine del vostro giornale e che avevano fatto valutare la possibilità di cambiare sede anche trasferendosi da Cremona, sono rimasti ancora irrisolti — spiega Manfredi —. Per questo nel tracciare al consiglio di Eventi Veterinari l’attività svolta non ho potuto non ricordare che la situazione critica in cui sta operando la società non è al momento ancora risolta nonostante la disponibilità e le promesse ricevute. Sono infatti molto pesanti i costi di gestione che nonostante la crescita del volume d’affari incidono troppo sui ricavi. Resta poi il grave problema dei trasporti, veramente irrisolvibile, che penalizza soprattutto le attività di livello internazionale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

08 Gennaio 2019