il network

Domenica 26 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


CREMONA

Nuova 'porta' della città, la cascina rinasce con il ‘Roadhouse’

Via libera al progetto che sarà realizzato in via Mantova all’incrocio con via Santa Cristina dallo studio ‘Fasarchitetti’, oltre alla steakhouse, un bar, un B&B e altri negozi. Lavori nel biennio 2019-2020

ROADHOUSE

CREMONA - Sarà una nuova, smagliante, porta di ingresso a Cremona, frutto di un intervento di recupero rispettoso della tradizione secolare delle nostre cascine, nell’ambito di una città sempre più smart. Nasce con questi presupposti l’insediamento che sarà realizzato nel biennio 2019-2020 nell’area che si trova in via Mantova all’altezza dell’intersezione con via Santa Cristina, a breve distanza dall’imbocco dell’autostrada, il casello dell’A21 di San Felice. Il via libera al nuovo ristorante della catena ‘Roadhouse’ è arrivato nei giorni scorsi dalla commissione Territorio del Comune, che ha approvato lo spirito e i contenuti di quanto predisposto dal team progettuale di Fasarchitetti (Federico Fasani, Ilaria Antea Morandi, Michele Zavatti e Francesca Minelli). Oltre al Roadhouse ci saranno un bar, un bed & breakfast, altre attività commerciali inferiori ai 250 metri quadrati. «Non si tratta né di un fastfood né di grandi superfici di vendita. L’obiettivo - spiega Federico Fasani - è quello rispettare l’assetto originale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

27 Dicembre 2018