il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASTELLEONE

Razzia allo studio dentistico

Razzia allo studio dentistico
Via attrezzi, pc e fotocamere
CASTELLEONE — Hanno portato via di tutto. Attrezzi da lavoro, macchine fotografiche digitali, computer portatile: dopo la ‘visita’ dei ladri, nello studio dentistico di via Mariani è rimasto ben poco. Due giorni fa il titolare, Marco Antinori, si è presentato per l’apertura del martedì, e ad attenderlo ha trovato la più sgradita delle sorprese. Negli uffici, disordine ovunque; nell’ambulatorio, tanti macchinari in meno. Numerosi gli strumenti sottratti: venticinque pinze da estrazione, quindici leve, otto trapani, più varie spatole. Sommando il loro valore a quello dei pochi contanti, delle due fotocamere e del pc asportati nella stanza in cui si prendono gli appuntamenti, il bottino complessivo del colpo si può quantificare in qualche migliaia di euro. Cifra che il professionista castelleonese dovrà arrotondare per eccesso, sommando i danni inferti alla finestra del piano terra. I malviventi sono entrati da lì. Sfondandola.  Dopo la denuncia presentata da Antinori, i carabinieri di Castelleone hanno subito avviato le indagini; le ipotesi investigative al momento sono due: o i ladri sono entrati in cerca di soldi e di beni facilmente piazzabili (pc e digitali) e poi hanno finito per portar via di tutto, oppure il vero obiettivo erano le attrezzature, in quel caso destinate a finire oltre confine (in particolare nell’Est Europa), per essere riutilizzate in studi dentistici del posto. Durante il sopralluogo effettuato con i colleghi del nucleo Radiomobile di Crema, i militari castelleonesi hanno isolato due impronte. Sono in corso verifiche per capire a chi appartengono.

21 Marzo 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000