il network

Giovedì 13 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


MONTICELLI. IL CASO

Funerale negato, il vescovo si scusa e rassicura

Incontro in curia con la figlia della defunta: «Mi ha dato ragione sui riti nelle frazioni». Esequie garantite ad Olza e Fogarole. La donna: «Mia madre avrebbe perdonato il don»

Funerale negato, il vescovo si scusa e rassicura

Il vescovo Ovidio Vezzoli

MONTICELLI - I funerali continueranno ad essere celebrati anche nelle frazioni. A garantirlo è il vescovo della diocesi di Fidenza monsignor Ovidio Vezzoli, che ieri pomeriggio ha incontrato in curia Gabriella Cabrini, figlia dell’87enne alla quale è stato negato il rito funebre a Fogarole.

La donna, addolorata per il diniego ricevuto dal parroco monticellese don Stefano Bianchi che avrebbe voluto officiarlo nel capoluogo, ha infatti scritto al vescovo per segnalare la vicenda e per fare in modo che non si ripeta in futuro. «Sono molto grata a monsignor Vezzoli, che mi ha ricevuto e mi ha dato ragione – spiega la donna –. Ha detto di pensarla come me riguardo l’importanza delle celebrazioni religiose nelle piccole comunità e ha assicurato che in futuro le esequie saranno celebrate anche ad Olza e Fogarole». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

05 Dicembre 2018