il network

Martedì 18 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASALBUTTANO

Cigno ucciso, i cacciatori: 'Questa non è caccia, siamo indignati’

La rabbia delle doppiette, il presidente: 'Conosciamo le regole e siamo i primi a condannare l'accaduto'

Cigno ucciso, i cacciatori: 'Questa non è caccia, siamo indignati’

Angelo Ziglioli e il cigno ucciso da una fucilata

CASALBUTTANO - Cigno morto a causa di una fucilata, lo sdegno corre sui social. Ma al tempo stesso monta anche la rabbia dei cacciatori del paese: «Gesto che non ci rappresenta. Conosciamo le diverse specie – spiega Angelo Ziglioli, 70enne guardia venatoria e presidente ‘Atc’ (ambito territoriale di caccia) zona 4, area che da Casalbuttano e Bordolano va fino a Robecco -. E nel rispetto della legge cacciamo le lepri, non animali poco comuni come i cigni. Non penso sia stato uno dei nostri a sparare. Siamo i primi a condannare l’accaduto: ogni volta che succedono episodi simili viene subito puntato il dito contro di noi, screditando l’intera categoria».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

20 Novembre 2018