il network

Giovedì 15 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Conferenza del matematico Quarteroni al campus del Politecnico

Aula gremita: oltre 200 persone. Il professore ha portato tre esempi del contributo che la matematica può dare nella vita di tutti noi

Conferenza del matematico Quarteroni al campus del Politecnico

Alfio Quarteroni

CREMONA - Oltre duecento persone hanno partecipato sabato 10 alla conferenza del grande matematico Alfio Quarteroni. Docente del Politecnico di Milano e dell'Ecole Polytechnique Federale di Losanna, Quarteroni è stato professore ordinario di Matematica presso l'Università del Minnesota a Minneapolis e Direttore Scientifico del CRS4 (Centro di Ricerca, Sviluppo e Studi Superiori in Sardegna). Lunghissimo l’elenco di premi e riconoscimenti internazionali collezionati nella sua carriera, quali ad esempio il Premio Nasa per ricerche in Aerodinamica, il Premio Feng Kang dell’Accademia delle Scienze di Pechino ed il Premio Eulero dell’Università di Berlino, oltre ai finanziamenti ricevuti dall’Unione Europea per i suoi progetti di ricerca.

Gli studenti degli istituti superiori del territorio e di un liceo videocollegato da Pesaro hanno seguito con grande interesse la spiegazione di come i modelli matematici possano aiutare a rappresentare fenomeni naturali in tantissimi ambiti della nostra vita: per le previsioni meteorologiche, la valutazione del rischio sismico, la simulazione del comportamento di organi vitali nel nostro organismo, persino per migliorare le prestazioni nello sport da competizione.

Nel corso degli anni, infatti, lo sviluppo dei modelli si è alquanto diversificato. I modelli matematici descrivono il mondo attraverso equazioni e consentono di rappresentare fenomeni naturali, processi fisici, chimici e biologici, dinamiche di comportamenti sociali e molto altro. Essi forniscono uno strumento ausiliare, in alcuni casi esclusivo, di indagine sia qualitativa sia quantitativa.

Partendo dal presupposto che la matematica è presente nella vita, il professor Quarteroni ha portato tre esempi del contributo che la matematica può dare nella vita di tutti noi:

Matematica per la sicurezza con l’analisi dei fenomeni sismici e naturali; in particolare ha illustrato come si possa prevedere dove avverranno i terremoti e con quale intensità.

Matematica per la nostra salute, in particolare con lo studio del sistema cardio circolatorio perché è stato stimato che in Europa il 45% delle morti naturali è dovuto a malattie del sistema cardio circolatorio. Quarteroni ha anche illustrato il progetto iHeart, a cui sta attualmente lavorando con il suo gruppo di ricerca e che riproduce il cuore attraverso un modello matematico e virtuale. Tutti questi studi offrono soluzioni utili che possono aiutare i medici a salvare vite umane.

Matematica per lo sport, in particolare per migliorare il mezzo (es. barca a vela, automobile, moto), la performance dell’atleta e la strategia di gara, con esempi nella Formula 1, nelle Olimpiadi di nuoto, nel basket, nel calcio, nella pallavolo e nella vela.

Proprio in ambito sportivo il professor Quarteroni con il suo gruppo di ricerca ha condotto gli studi matematici per la progettazione di Alinghi, la barca svizzera vincitrice della Coppa America di vela nel 2003 e 2007; ha supportato la nazionale della pallavolo femminile, medaglia d’argento agli ultimi Campionati Mondiali, grazie a Moxoff (spin off del Politecnico di Milano) e sta sviluppando un’APP per permettere agli spettatori che seguono una partita allo stadio di vedere simultaneamente sul cellulare l’analisi delle azioni dei giocatori e soddisfare così la sete infinita dell’uomo di sapere tutto in tempo reale!

Il professor Ferretti, prorettore del Polo di Cremona, nel ringraziare Quarteroni per il suo brillante intervento ha sottolineato come durante tutta la conferenza le equazioni matematiche, seppur determinanti ai fini della creazione dei modelli matematici, non siano state analizzate perché la matematica va oltre la semplice equazione ed è uno strumento di risoluzione di problemi di importanza vitale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

10 Novembre 2018