il network

Giovedì 15 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA. LA STORIA

Diabete sotto controllo con la tecnologia

Un microinfusore all’avanguardia per un 40enne sordomuto. Schiavo, in cura al Niguarda: «Il dispositivo mi cambierà la vita»

Diabete sotto controllo con la tecnologia

Mottes, Bertuzzi e Schiavo

CREMONA - Da martedì 6 novembre 2018, la vita di Alfonso Schiavo è cambiata. Diabetico da 44 anni, in cura presso l’ospedale Niguarda di Milano, Schiavo ha gli occhi lucidi — e così sua madre — e il motivo è che il dottor Federico Bertuzzi gli ha fornito un microinfusore 670G di ultima generazione: quando la tecnologia cambia la vita. Ed è quanto accadrà al 40enne cremonese.

Il nuovo microinfusore è infatti in grado di infondere insulina in modo automatico sulla base dei valori glicemici registrati in continuo da un apposito sensore, che permette un controllo ottimale e personalizzato della glicemia. Questo nuovo dispositivo è in grado di migliorare il controllo glicemico riducendo il rischio di ipoglicemie, cioè la glicemia al di sotto del limite soglia di 70mg/dl, grave e pericolosa complicanza acuta del diabete.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

09 Novembre 2018