il network

Lunedì 20 Maggio 2019

Altre notizie da questa sezione

in corso:


CREMONA. LA STORIA

Diabete sotto controllo con la tecnologia

Un microinfusore all’avanguardia per un 40enne sordomuto. Schiavo, in cura al Niguarda: «Il dispositivo mi cambierà la vita»

Diabete sotto controllo con la tecnologia

Mottes, Bertuzzi e Schiavo

CREMONA - Da martedì 6 novembre 2018, la vita di Alfonso Schiavo è cambiata. Diabetico da 44 anni, in cura presso l’ospedale Niguarda di Milano, Schiavo ha gli occhi lucidi — e così sua madre — e il motivo è che il dottor Federico Bertuzzi gli ha fornito un microinfusore 670G di ultima generazione: quando la tecnologia cambia la vita. Ed è quanto accadrà al 40enne cremonese.

Il nuovo microinfusore è infatti in grado di infondere insulina in modo automatico sulla base dei valori glicemici registrati in continuo da un apposito sensore, che permette un controllo ottimale e personalizzato della glicemia. Questo nuovo dispositivo è in grado di migliorare il controllo glicemico riducendo il rischio di ipoglicemie, cioè la glicemia al di sotto del limite soglia di 70mg/dl, grave e pericolosa complicanza acuta del diabete.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

09 Novembre 2018