il network

Lunedì 10 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Il kirpan è 'illegale', la procura chiede la condanna per due indiani

Lo hanno sempre portato in giro, infilandolo nella cintura dei pantaloni, perché, per loro, è uno dei cinque simboli della religione sikh: ma la regola religiosa si scontra con la legge italiana dopo la sentenza della Cassazione

'Il kirpan è illegale', la procura chiede la condanna per due indiani

Un kirpan

CREMONA - Lo hanno sempre portato in giro, infilandolo nella cintura dei pantaloni, perché, per loro, il kirpan è uno dei cinque simboli della religione sikh. Ma la regola religiosa si scontra con la legge italiana.

Il 15 maggio del 2017, la Cassazione ha messo all’indice il coltello sacro simbolo dell’armata di Dio, ritenendolo un’arma e pronunciando una sentenza in grado di orientare quelle future. Cremona l’ha recepita.

Alla sentenza degli ‘ermellini’ di Roma si rifà la procura, che ora ha chiesto al gip di emettere il decreto penale di condanna a 400 euro di ammenda ciascuno, per Nisan e Balbir Singh, 45 e 43 anni, indiani sikh residenti nel Cremonese, da tempo la seconda patria degli immigrati partiti dal Punjab.

Da condannare, i due indiani, «considerato che nessun credo religioso può legittimare il porto in luogo pubblico di armi», è scritto nel capo di imputazione, in cui si cita, tra parentesi, la sentenza della prima sezione penale della Cassazione (24084/2017). Il loro avvocato, Raffaella Parisi, si opporrà al decreto penale di condanna. Prima della linea dettata da Roma, Cremona aveva emesso sentenze di assoluzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Ottobre 2018

Commenti all'articolo

  • graziano

    2018/10/12 - 20:08

    Ah, interessante, quindi per i Giudici di Cremona questi tizi potevano circolare con un coltello per motivi religiosi? E quelli che appartengono alla Armata Galattica, quindi possono circolare con la pistola Laser, vero?

    Rispondi