il network

Giovedì 18 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Rapina con la siringa, condannati a due anni e sei mesi

Erano entrati in azione il 21 febbraio scorso nella tabaccheria di di via Manzoni

Rapina con la siringa, condannati a due anni e sei mesi

CREMONA - Via Manzoni, 21 febbraio scorso, tre del pomeriggio passate. Un uomo irrompe nella tabaccheria al civico 43. Ha il volto parzialmente coperto da un cappuccio e dal bavero di un giubbotto. In mano tiene una siringa e la punta contro Silvia, la titolare: «Dammi tutti i soldi che hai nella cassa se no ti infetto». [LEGGI]

Fuori, ad aspettarlo c’è il complice sull’auto parcheggiata nella vicina via Faerno. L’uno è Daniele Pezzola, 47 anni, di Casalmorano, l’altro Alan Micheli, 36 anni, ufficialmente residente a Grumello Cremonese, di fatto senza fissa dimora, entrambi condannati, dal gup Elisa Mombelli, con l’abbreviato, a due anni e sei mesi di reclusione per rapina aggravata, in concorso (erano difesi dagli avvocati Raffaella Parisi e Lapo Pasquetti). Restano in carcere. Li avevano arrestati il 27 marzo successivo i carabinieri, al termine dell’indagine, avvalendosi degli elementi preziosi offerti dalle numerose telecamere, pubbliche e private, presenti in zona. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Ottobre 2018