il network

Giovedì 18 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SORESINA. COPPIE SEPARATE

Bigenitorialità, no al registro

Il Comune boccia la richiesta dell’associazione: «Gli uffici sono oberati da impegni»

Bigenitorialità, no al registro

SORESINA - Personale troppo impegnato e richiesta respinta. Il Comune non approva il ‘registro della bigenitorialità’ ed è il secondo della provincia (dopo Casalmaggiore) a rispondere ‘no’ alla proposta fatta dall’omonima associazione. La bocciatura non è definitiva e sarebbe dettata da motivi tecnici (‘Gli uffici sono oberati di lavoro’). Eccesso di macchinosità da parte della burocrazia (si tratterebbe di inserire e gestire un elenco di 40-50 coppie) o difficoltà oggettiva?

Il sindaco Diego Vairani assicura che in questo momento gli uffici demografici non avrebbero il tempo materiale per accogliere la richiesta: «Gli impiegati sono solo cinque, tutti assorbiti dalle operazioni del censimento della popolazione che il nostro Comune deve completare entro fine anno e dalle difficoltà di organizzazione del lavoro che sta causando l’introduzione della Carta d’identità elettronica. Tra qualche mese, quando gli uffici saranno meno oberati, se ne può tranquillamente riparlare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Ottobre 2018