il network

Giovedì 18 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA E BASSA PIACENTINA

Dopo il salame nello spazio, i sub lo portano negli abissi

Brindisi sott’acqua a 15 metri di profondità nel lago di Garda con l'insaccato ribattezzato 'Cousteau': la risposta a ‘Gagarin’ arriva dagli amici piacentini e cremonesi dell’associazione Cremona subacquea Asd

Dopo il salame nello spazio, i sub lo portano negli abissi

Dopo il salame nello spazio [LEGGI] , quello sui fondali del lago di Garda. Un gruppo di sub piacentini e cremonesi dell’associazione ‘Cremona subacquea Asd’ (presieduta da Mario Cattadori di Monticelli d’Ongina) è infatti stato protagonista di una singolare impresa goliardica a Salò: una delle piattaforme usate per la didattica, a quindici metri di profondità, è diventata occasione per un brindisi improvvisato a base di vino bianco e salame cremonese. Il tutto, appunto, sott’acqua. E per una volta senza le immancabili discussioni sul famoso dilemma ‘meglio il salame cremonese o quello piacentino?’. L’idea è partita dal video [GUARDA] di giovedì scorso che mostrava il primo ‘salame astronauta’ lanciato nella mesosfera (28 km di altezza) agganciato ad un tagliere di legno a bordo di un pallone aerostatico.

Il salame ‘Gagarin’, così chiamato in onore del primo uomo andato nello spazio, resterà in mostra proprio durante le giornate della festa. Di quello portato sui fondali del lago di Garda e soprannominato ‘Cousteau’ in onore del noto sub ed esploratore, invece, non c’è già più traccia: troppo buono per conservarlo sino alla fine del mese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

09 Ottobre 2018