il network

Venerdì 19 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Viene arrestato poco prima delle sue nozze, 17enne rom ringrazia i Cc

Il ragazzo era stato identificato quale autore di una rapina: era in partenza per la Germania per sposare una 13enne della sua stessa etnia

Viene arrestato poco prima delle sue nozze, 17enne rom  ringrazia i Cc

Un'auto dei carabinieri

CREMONA - I Carabinieri di Cremona, lo hanno arrestato mentre era in procinto di partire con i propri famigliari  per la Germania, dove il giorno dopo si sarebbe dovuto sposare con una ragazza di etnia rom. E’ accaduto nei giorni scorsi, quando i militari hanno dato esecuzione ad un ordine della misura cautelare del collocamento in comunità, emesso lo scorso 8 agosto dal Gip del Tribunale per i minorenni di Brescia per il reato di "rapina", nei confronti di un 17enne, nato in Romania, nomade di etnia rom, domiciliato a Cremona. Il 17enne, infatti, è stato identificato quale autore di una rapina consumata a Cremona il 22 giugno.

La madre del ragazzo, una nomade di 30 anni, ha cercato di convincere i militari a rimandare l'arresto per consentire al figlio di raggiungere la promessa sposa in Germania, una ragazzina 13enne della stessa etnia: un accordo tra le rispettive famiglie per unire i due giovani in matrimonio, secondo il rito della loro comunità. Alla chiara irremovibilità dei militari, la donna - presso la caserma 'S. Lucia' - si rendeva protagonista di una vera e propria 'sceneggiata' con litanie  e lamenti vari.

Il ragazzo, invece, nel corso delle formalità di rito - e prima di essere sottoposto alla misura cautelare in una comunità di un’altra provincia - ha ringraziato i Carabinieri, spiegando di non aver mai visto la 13enne e di non sentirsi ancora pronto per il matrimonio, affermando quindi di non essere così dispiaciuto di venir arrestato.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

22 Settembre 2018

Commenti all'articolo

  • ruggero

    2018/09/25 - 19:07

    Concordo con entrambi: prima la libertà, poi i problemi de matrimonio e infine la soluzione: Il ritorno in italia!! Riccardoriv

    Rispondi

  • NICOLA

    2018/09/22 - 18:06

    Ma perché non accontentarlo e lasciarlo andare ad arricchire la Germania, delle sue splendide ricchezze morali e culturali da promesso sposo?? Penso che i teutonici non vedessero l'ora di assistere a questi riti nuziali tribali, tra il pedofilo e il sub-animale.

    Rispondi

    • They

      2018/09/23 - 08:08

      Più probabile che dopo il matrimonio sarebbe tornato in Italia con consorte e dopo poco prole per allietare i "buonisti"

      Rispondi