il network

Lunedì 10 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA. BULLISMO

Fuori e dentro dal pullman, alle fermate l’incubo di una 14enne

Studentessa costretta a uscire e a rientrare dalle due porte del mezzo e a misurare col righello il corridoio. Poi i danni allo zaino

Fuori e dentro dal pullman, alle fermate l’incubo di una 14enne

CREMONA - L’inizio della scuola è stato un incubo. Ma non per i compagni di classe, la difficoltà delle materie, il rapportarsi a un ambiente nuovo. Il veleno è nel viaggio. Nel ritorno a casa. A bordo di un pullman dove qualcuno l’ha presa di mira ed è finito sopra le righe.

E’ una 14enne che risiede tra Cremona e Casalmaggiore la protagonista, suo malgrado, dell’ennesima, pesante vicenda di bullismo che si consuma tra Cremona (dove la ragazza studia, primo anno delle superiori) e casa sua.

Tutto è accaduto l’altro ieri (martedì 18 settembre 2018) in una delle corse del primo pomeriggio. Il tempo di raggiungere la fermata, salire a bordo e quel che dovrebbe essere un normale trasferimento verso casa, diventa altro. La ragazzina finisce nel mirino di alcuni giovani, più grandi, che le si avvicinano e la mettono alle strette fino a costringerla, per due, tre fermate, a scendere dalla parte posteriore per rientrare da quella anteriore durante la breve sosta. L’improbabile goliardata - se mai fosse stata quello l’animo di chi ha architettato tutto - si trasforma in qualcosa di decisamente più forte e di segno preciso, quando alla stessa ragazzina viene detto di misurare con un righello il corridoio del mezzo pubblico. La madre ha preannunciato la denuncia ai carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

20 Settembre 2018

Commenti all'articolo

  • graziano

    2018/09/21 - 23:11

    Rispondo indirettamente a chi parlava del conducente :se guidavo io questi derelitti si facevano la strada a piedi.

    Rispondi

  • They

    2018/09/21 - 06:06

    I bulli sul pullman non ci devono più salire, che li portino a scuola i genitori!

    Rispondi

  • Mino

    2018/09/21 - 03:03

    Il piu' intelligente dei "bulli" e' morto da anni, in vita sono rimasti i piu' cretini!

    Rispondi

  • Mino

    2018/09/21 - 02:02

    Ma i sindacati risponderanno, "Non e' compito del conducente intervenire"!?!

    Rispondi

  • renzo

    2018/09/20 - 22:10

    Decisamente atti di bullismo sopra "il righello", ma cosa passa nella testa di questi emeriti acefali? Purtroppo l'incoscienza, la cretineria, e restando sul morbido la nullaggine di questi elementi, che prospettive danno per il futuro?

    Rispondi

Mostra più commenti