il network

Venerdì 21 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


PROVINCIA DI CREMONA

Stagione venatoria al via domenica 16 settembre

Incontro formativo in Provincia: la caccia, fino al primo ottobre, è consentita da un’ora prima dell’alba fino alle 12 ed esclusivamente nelle giornate di mercoledì, sabato e domenica

Stagione venatoria al via domenica 16 settembre

CREMONA - “Abbiamo ritenuto utile, come ogni anno, fare il punto della situazione sulle norme e dettagli del calendario venatorio e delle imposizioni presenti si è chiesto, come di consuetudine, di far particolar attenzione alle norme generali di sicurezza, nonché al rispetto della distanza di sicurezza da strade, abitazioni e posti di lavoro, nonché al rispetto delle zone di protezione e tutela, parchi e riserve naturali, oltre all’adempimento degli obblighi formali sul tesserino”. Lo ha detto il consigliere provinciale Alberto Sisti al consueto incontro in Provincia che anticipa l’inizio della stagione venatoria, che quest’anno partirà il giorno domenica 16 settembre.

Presenti il comandante della polizia locale provinciale, Mauro Barborini con il commissario Marco Sperzaga, il consigliere provinciale Alberto Sisti, il dirigente struttura agricoltura Utr Val Padana sede di Cremona, Massimo Vasarotti, con la funzionaria Bianca Vanden Heuvel.

In merito alle regole, in provincia di Cremona, dal 16 settembre al 1 ottobre la caccia è consentita da un’ora prima dell’alba fino alle ore 12.00 ed esclusivamente nelle giornate di mercoledì, sabato e domenica, al fine di salvaguardare la produzione agricola e la popolazione di fauna stanziale.

In quest’incontro è stato illustrato il nuovo calendario venatorio per la stagione 2018/2019 che sostanzialmente ricalca quello precedente del 2017. Sono state fornite quindi indicazioni circa l’attività di vigilanza da svolgersi sotto il coordinamento della Polizia Provinciale, facendo particolare attenzione alle zone considerate di maggior criticità e dove storicamente è presente un numero considerevole di cacciatori.

Al riguardo, il presidente della Provincia di Cremona, Davide Viola, ha ricordato come “la Provincia di Cremona, nonostante il taglio di risorse e personale subito nella precedente riforma, riesca a garantire un servizio sul territorio provinciale e continui ad assicurare la propria collaborazione al settore Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Lombardia. Tuttavia, questa ed altre situazioni, vanno al più presto risolte anche sul piano normativo nazionale e finanziario, già a partire dalle prossime manovre”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

12 Settembre 2018