il network

Domenica 18 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


SONCINO

Crocifissi a scuola, per l'Uaar "è una clericalata"

I simboli religiosi comperati dal Comune e collocati nelle aule dell’istituto Giovanni XXIII. L’associazione nazionale atei: spesa inutile e danno agli studenti. La vicenda divide il borgo

Crocifissi a scuola, per l'Uaar "è una clericalata"

SONCINO - «Una clericalata». Così l’Uaar, l’assocazione nazionale che rappresenta gli atei e gli agnostici dello Stivale commenta in una nota l’acquisto da parte del Comune di Soncino di 35 crocifissi da appendere nelle aule della scuola pubblica. Secondo il preside del Giovanni XXIII Pietro Bacecchi è «un simbolo di cultura e anche di valori laici», ma i non credenti non ci stanno e incalzano: «A scuola ateismo e religione si studiano, non si appendono sui muri». Il gruppo, dopo il caso di Soncino, annuncia che inizierà una campagna in tutta Italia per sensibilizzare sul tema del rispetto della laicità dello Stato. Sui crocifissi a scuola anche il borgo è diviso, mentre la quasi totalità dei docenti (è stato uno di loro a chiederne l’acquisto) è favorevole alla loro presenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

07 Settembre 2018

Commenti all'articolo

  • la talpa

    2018/09/08 - 13:01

    Se in Italia in tutte le scuole ed uffici e quant'altro il crocefisso c'è sempre stato quale è la ragione per toglierlo ? chi non lo vuole sta a casa oppure si gira dall'altra parte non si può essere sottomessi in casa propria fino a questo punto

    Rispondi

  • germana

    2018/09/08 - 12:12

    Invece di inventare parole? schiocche (clericalata) pensino a far studiare i loro figli. Se il crocefisso li offende, pazienza ce ne faremo una ragione

    Rispondi

  • renzo

    2018/09/08 - 11:11

    Il crocifisso è simbolo di tolleranza, simbolo anche per quelli che non lo sono....

    Rispondi