il network

Mercoledì 21 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA. NAVI SUL PO

"Altra stagione persa, serve un rilancio"

Zanibelli (Navigazione Interna): «Per ottenere profitti servono almeno 10mila passeggeri all’anno. Con cifre inferiori ha poco senso mettere in acqua quattro imbarcazioni. Bisogna unire le forze»

"Altra stagione persa, serve un rilancio"

CREMONA - Il Po è in secca, ma non così tanto da impedire la navigazione, eppure quest’estate sul Grande Fiume le grandi assenti sono proprio le crociere. «Si è saltata una stagione di navigazione —spiega Francesco Zanibelli della società ‘Navigazione interna’, fra i vincitori del bando di assegnazione delle licenze per la navigazione —. Il bando è stato pubblicato in tempi che non hanno permesso, una volta comunicati i vincitori, di approntare i programmi per la corrente stagione estiva». Insieme alla società di navigazione di Zanibelli, attiva anche sull’Adda, sulla darsena di Milano e sul lago di Varese, a vincere il bando è stata la società River Cruises di Federico Molinaro, con due licenze per barche da cento posti più l’equipaggio. Le licenze ottenute da ‘Navigazione Interna’ riguardano due imbarcazioni da 50 posti più l’equipaggio.
«Non nascondo la soddisfazione di aver ottenuto la licenza, soddisfazione condivisa con Molinaro — sottolinea Zanibelli — ma i tempi hanno reso irrealistico pensare di poter salvare la stagione in corso. Per ottenere profitti servono almeno 10mila passeggeri all’anno. Con cifre inferiori ha poco senso mettere in acqua quattro imbarcazioni. Bisogna unire le forze».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

18 Agosto 2018