il network

Giovedì 18 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Annuncio razzista, l'odio social al vaglio della polizia postale

Intanto Raffaele Ariano imposta 'privato' sul suo profilo Facebook dopo i beceri attacchi ricevuti dagli haters

Annuncio razzista, l'odio social al vaglio della polizia postale

CREMONA - «Ooook, ho impostato la privacy su ‘privato’. Niente più simposi con quelli di Harvard»... ha scritto sul suo profilo Facebook, Raffaele Ariano. E’ questo il segnale del desiderio di tornare alla normalità, dopo essere stato travolto da commenti, insulti e minacce in quel ‘tribunale del popolo’ che sono i social. Al telefono l’assegnista di ricerca al San Raffaele dice: «Non ci sono altre novità. La polizia sta indagando. Quello che avevo da raccontare l’ho già detto, altri fatti saliente non ne sono accaduti. Ho consegnato alla polizia postale tutto il materiale». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Agosto 2018

Commenti all'articolo

  • la talpa

    2018/08/12 - 14:02

    Si è esposto il signore in prima persona con giudizi personali? adesso ne accetti le conseguenze…..

    Rispondi

    • angelo

      2018/08/14 - 09:09

      veramente i "giudizi" personali li ha espressi un dipendente che in quel momento rivestiva la carica di "pubblico ufficiale". Perché è questo che è successo.

      Rispondi

  • graziano

    2018/08/12 - 11:11

    Mi domando come si fa a prendersela con uno così, è come sparare sulla Croce Rossa.

    Rispondi