il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


'No a quella consulenza', la Cisl contro il Comune

'No a quella consulenza', la Cisl contro il Comune
CREMONA - Monta la polemica sulla decisione del Comune di affidare a un consulente esterno la messa a punto del piano di riorganizzazione del personale. La Cisl, nella lettera inviata al sindaco Oreste Perri, insorge, «dice no» all’incarico e invita il primo cittadino «a riflettere». L’analisi è già scattata. Settore per settore, nessuno escluso. Obiettivo: «Non certo lasciare gente a casa - aveva spiegato l’assessore al Bilancio Roberto Nolli -. Ma perché si deve ottimizzare il sistema». Un argomento che, nonostante le rassicurazioni sul no ai tagli, non convincono per niente Vincenzo Tarallo, responsabile Cisl funzione pubblica, tanto da indurlo a rivolgersi al sindaco contro «l’ennesimo» studio «negli ultimi anni» per rivedere gli assetti dei 751 dipendenti dell’ente. «Stavolta le verifiche — scrive il sindacalista. Non si riusce a comprendere il motivo per cui queste analisi vengano affidate all’esterno quando, all’interno della struttura, il direttore generale e i dirigenti dovrebbero, visto ruolo e competenze, conoscere l’organizzazione dell’ente. Si discute di ridurre i costi ma alla fine si spende in consulenze».
© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

18 Marzo 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000