il network

Martedì 23 Ottobre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA & PROVINCIA

Nutrie, Nolli: "A fianco della Regione nella campagna per il contenimento"

Intervento del presidente della Libera associazione agricoltori cremonesi in merito all'iniziativa dell'assessore lombardo Rolfi

Nutrie, Nolli: "A fianco della Regione nella campagna per il contenimento"

Il presidente della Libera Renzo Nolli

CREMONA - “Raccolgo con estremo piacere l’iniziativa dell’assessore lombardo all’agricoltura, Fabio Rolfi, di intraprendere una campagna massiva per il contenimento della nutria, anche se sarebbe meglio parlare di eradicazione”. Commenta così il presidente della Libera associazione agricoltori cremonesi, Renzo Nolli, all’annuncio dell’assessore all’agricoltura lombardo di scrivere ai sindaci dei comuni interessati invitandoli a collaborare nel contrasto alla nutria. “Sono anni che lottiamo contro questa specie invasiva e dannosa - prosegue Nolli - ma la scarsità delle risorse e l’ostilità di alcune amministrazioni locali e di associazioni animaliste hanno impedito l’adozione di provvedimenti risolutivi. Ora gli strumenti normativi ci sono così come un piano di livello nazionale. Se l’iniziativa dell’assessore Rolfi riuscirà a coagulare più forze e a fare convergere risorse su questo progetto potrebbe essere un passo risolutivo e gli agricoltori saranno al suo fianco”. Conclude Nolli: “Ritengo che per essere ancora più incisivi debba essere condotta una campagna informativa importante che spieghi chiaramente ai cittadini, ma anche alle associazioni che oggi si schierano a difesa nella nutria, che si tratta di un animale, non autoctono, dannoso per l’ambiente, per l’integrità del territorio incluse le sponde di fiumi e canali, per la biodiversità, e per la sicurezza stradale, oltre che per l’agricoltura”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

30 Luglio 2018

Commenti all'articolo

  • Giovanni

    2018/07/31 - 14:02

    Basta con queste nutrie! Sono un flagello per l'agricoltura e per gli automobilisti che rischiano pure di investirle per strada!

    Rispondi