il network

Domenica 18 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Accoltella poliziotto, a processo con rito abbreviato

 Nei confronti del nigeriano, la procura aveva disposto il giudizio immediato. Rilevato però un vizio di notifica

Aggressione a poliziotto, chiede il rito abbreviato

Il tribunale di Cremona

CREMONA - Ha chiesto di essere processato con il rito abbreviato - per 'tentato omicidio aggravato’, ‘lesioni’ e ‘resistenza a pubblico ufficiale’ - il nigeriano di 32 anni, con precedenti penali, accusato di tentato omicidio di un poliziotto della squadra volante, la sera del 24 aprile scorso intervenuto, con un collega, in un’abitazione, al secondo piano, in via Bissolati per una lite in corso. Lo straniero, coltello in pugno, aveva affondato la lama, colpendo l’agente, il quale, fortunatamente, era riuscito a deviare verso la spalla sinistra un fendente diretto al petto. Poi, aveva tentato di buttarlo giù dal balcone. Per evitare conseguenze ancor più gravi, decisiva era stata l’azione del collega, a sua volta rimasto ferito, e poi di una seconda pattuglia. Nei confronti del nigeriano, la procura aveva chiesto il giudizio immediato al gip che lo ha disposto. Rilevato però un vizio di notifica. Martedì è comparso davanti al collegio. Il difensore ha chiesto il rito abbreviato. Il fascicolo e tornato al gip per la fissazione dell'udienza preliminare. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

28 Giugno 2018

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2018/06/29 - 08:08

    Tentato omicidio aggravato per la legge sono all'incirca 7 anni ; tra rito abbreviato , attenuanti per il fatto che è un " clandestino pregiudicato " ( si perché per loro più ne combinano e meglio è ) il delinquente in questione fra qualche giorno sarà pronto per accoltellare qualcun altro . Grazie Orlando !

    Rispondi

  • They

    2018/06/29 - 07:07

    Visto che è una "risorsa" con precedenti penali anche gravi, penso che il minimo sia riportarlo in Nigeria anche se la giustizia sarebbe rimandarlo in Nigeria con un canotto!

    Rispondi