il network

Giovedì 15 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CONFERENZA REGIONALE DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

Pendolari, la Regione dà solo 10 giorni per scegliere i rappresentanti

Il Pd ha scritto una lettera all'assessore Terzi per chiedere tempi più congrui

Pendolari stipati

Viaggiatori stipati come sardine

Meno di dieci giorni per presentare alla Regione i nomi dei rappresentanti dei pendolari lombardi per la Conferenza regionale del trasporto pubblico locale. È quanto ha comunicato il 20 giugno, la Giunta regionale suscitando l'irritazione dei comitati dei pendolari, anche perché ogni rappresentante deve essere sostenuto da almeno 50 firme. Le candidature a partecipare all'assemblea nella quale saranno scelti i cinque rappresentanti che faranno parte della Conferenza regionale del TPL dovranno pervenire entro le ore 12 del 29 Giugno. Per questa ragione il Pd ha scritto giovedì 21 una lettera all'assessore ai trasporti Claudia Terzi per chiedere di dare ai pendolari tempi più congrui. La richiesta è stata firmata dai consiglieri democratici della commissione trasporti Matteo Piloni, Pietro Bussolati, Pierluigi Ponti, Carmela Rozza e Paola Bocci.

“Avessero la stessa fretta nel risolvere i problemi dei pendolari saremmo tutti molto più contenti – dichiara il consigliere regionale democratico Matteo Piloni -. Battute a parte, la Conferenza del TPL è uno strumento importante e i comitati dei pendolari sono gruppi spontanei auto-organizzati, pertanto hanno bisogno di un minimo di tempo per scegliere i propri candidati. Una proroga è assolutamente necessaria, come l'assessore certamente capirà.”

Come si evince dal sito internet della Regione (http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioAvviso/servizi-e-informazioni/cittadini/muoversi-in-lombardia/rappresentanti-viaggiatori-conferenza-tpl ):

Le persone nominate a rappresentare i viaggiatori nella Conferenza Regionale del trasporto pubblico locale si impegnano a:

  • partecipare a titolo onorifico ai lavori della Conferenza regionale del trasporto pubblico locale, rappresentando le istanze e i diritti dei viaggiatori del trasporto pubblico lombardo;
  • restituire pubblicamente gli esiti dell’attività svolta in seno alla Conferenza regionale del trasporto pubblico locale attraverso incontri pubblici, blog, newsletter…., rendendo disponibile un recapito pubblico (mail, fax, telefono, internet…) per recepire le istanze dei cittadini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

21 Giugno 2018