il network

Martedì 20 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASTELVERDE

Caccia ai ladri nella notte, fuga rocambolesca: un arresto

Topi d'appartamento sorpresi dai residenti mentre tentavano di penetrare in due case, inseguimento per le vie del paese poi la cattura

Caccia ai ladri nella notte, fuga rocambolesca: un arresto

CASTELVERDE - Scoperti a rubare a Castelverde poi la fuga, prima in auto, poi a piedi e successivamente in bicicletta. Alla fine un ladro è stato catturato e arrestato dai carabinieri. Nei guai è finito un 45enne di origini albanesi

Tutto è iniziato nella notte del 12 giugno, quando un 50enne ha chiamato il 112 dopo aver sentito alcuni rumori sospetti e aver visto due persone che stavano tentando di scassinare la porta di ingresso dell'abitazione vicina. I malviventi, scoperti, si sono prima nascosti dietro una siepe e poi sono scappati. Mentre i carabinieri erano impegnati nelle ricerche, un'altra residente della zona ha lanciato l'allarme alla centrale operativa di Cremona, raccontando di aver sentito alcuni rumori provenienti dal retro prima che scattasse il sistema d'allarme. A quel punto, mettendo in collegamento i due episodi e avendo ragione di credere che i ladri si muovessero ancora in paese, i militari hanno intensificato i controlli con un'altra pattuglia e hanno intercettato una vettura sospetta davanti al Bar Portici. L'uomo al volante, appena avvistati i lampeggianti, ha accelerato rapidamente verso via Bergamo in direzione di Cremona. Tallonata dai carabinieri, l'auto si è lanciata ad alta velocità sulla tangenziale esterna di Castelverde per poi tornare in paese e terminare la folle corsa in via Matteotti, dopo aver centrato un'altra auto in sosta spingendola contro altre due.

Il conducente, sceso in tutta fretta, è scappato a piedi scavalcando muri di cinta e recinzioni e riuscendo, momentaneamente, a far perdere le proprie tracce. Poco dopo, infatti, il fuggitivo è stato nuovamente rintracciato in sella ad una bicicletta in piazza Colombo e dopo un nuovo tentativo di fuga a piedi è stato bloccato.

Ora, il 45enne albanese residente a Cremona che è stato arrestato dovrà rispondere di furto, danneggiamenti, possesso di attrezzi di scasso (trovati in auto) e resistenza a pubblico ufficiale. Dopo aver passato la notte in caserma, l'uomo sarà processato per direttissima, mentre i carabinieri continuano le indagini per rintracciare il complice riuscito a dileguarsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

13 Giugno 2018

Commenti all'articolo

  • Fabio

    2018/06/13 - 23:11

    Le risorse! Stavano lavorando e li hanno interrotti, perbacco un po' di comprensione per questi lavoratori che oltretutto fanno il turno di notte! Al Paese loro butterebbero la chiave una volta in prigione, qui invece porte aperte alla...come diceva uno slogan di una casa automobilistica!

    Rispondi

  • renzo

    2018/06/13 - 14:02

    PROCESSATO PER DIRETTISSIMA..poi rilasciato ai domiciliari, oppure a pulire i bagni a CA DEL FERRO?

    Rispondi

  • dario

    2018/06/13 - 11:11

    Albanesi? Non ci posso credere. In questi casi le anime belle della sinistra spariscono dalla circolazione. Vabbè che sono in via di estinzione ma almeno un saluto...

    Rispondi

  • la talpa

    2018/06/13 - 11:11

    E' inaudito come non si riesca a togliere queste zecche dal territorio …. pene più esemplari ? un ringraziamento a tutte le forze dell'ordine che per fortuna ci sono

    Rispondi

  • mario

    2018/06/13 - 11:11

    Sarebbe scontato e populista sottolineare che, ancora una volta, abbiamo a che fare con un delinquente albanese, perciò... LO SOTTOLINEO!

    Rispondi

    • angelo

      2018/06/13 - 13:01

      sì come dire…? che gli italiani son tutti mafiosi

      Rispondi